Coronavirus: i contagi sono in crescita, nel comasco 72 persone in più da ieri foto

Lo spiega l'assessore Gallera. Attesa per il week-.end, l'invito a osservare rigorosamente le disposizioni. Tutti i numeri di oggi

Prevedibile, ma ugualmente choc. Il datoi che arriva dalla Regione – confermato poco fa dall’assessore al Welfare Gallera, è come un pugno allo stoimaco. Nel comasco i casi di contagio da Covid 19 è salito in modo impressionante: 72 in più da ieri, molto a casa, alcuni in ospedale dove i posti letto sono prescohè esauriti, Al Sant’Anna in particolare. L’aumento più impressionante è quello della provincia di Lecco con 142 casi in più da ieri, “appena” 28 per la provincia di Varese. Il resto della Regione nel dettaglio qui sotto

coronavirus generico ospedale corsia mascherine

 

L’invito, ancora una volta, e’ quello di essere “diligenti e rigorosi” nel rispettare le misure che sono state decise dal Governo. “Quello che puo’ fare ogni cittadino – ha sottolineato – e’ piu’ importante di qualsiasi ordinanza. Ognuno deve vincere la sfida di non contagiare e di contagiarsi. Serve grande determinazione, rimaniamo a casa e dimostriamo che siamo piu’

forti del virus. Non possiamo accettare che il Coronavirus pieghi ulteriormente nostra economia e il Paese”.

 

Il grazie a Huawei e Fastweb che hanno donato a ospedali 250 smartphone e tablet con schede sim

Gallera ha quindi ricordato come, ogni giorno, il “mondo produttivo si stia stringendo intorno alla Regione. C’e’ chi puo’ donare solo pochi euro e lo fa, chi offre cifre piu’ consistenti, chi mette a disposizione la propria professionalita’ e chi fa gesti ancora piu’ significativi”.

La bella notizia di oggi – ha spiegato Gallera – e’ che Huawei, in partnership con Fastweb, ha donato 250 fra tablet e smartphone alle strutture ospedaliere della Lombardia. Saranno a disposizione dei malati che, in questo modo, potranno supplire, seppur virtualmente, alla mancanza dei propri cari. Uno degli aspetti piu’ tristi di questa malattia e’ proprio la solitudine: i pazienti vengono isolati perche’ sono infettivi, non hanno il conforto dei parenti e quando muoiono, sono da soli”. L’altra è che il primo paziente contagiato – il 38enne di Codogno – sarà dimesso forse entro lunedì dall’ospedale. Sta meglio, è praticamente guarito del tutto e va verso il ritorno a casa.

 

 

I DATI – Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

 

– i casi positivi sono: 25.515 (+3.251)

 

22.264(+2.380)/19.884/17.713/16.220/14.649/13.2729/11.685/9.820/8.725/7.280/5.791/5.469/4.189/3.420/2.612

 

– i deceduti: 3.095 (+546)

 

2.549 (+381) 2.168/1.959/1.640/1.420/1.218//966/890/744/617/468/333/267/154

 

– i dimessi e in isolamento domiciliare: 13.069 di cui 5.050 con almeno un passaggio in ospedale (anche solo pronto soccorso) e

8.019 persone per le quali non si rileva nessun passaggio in ospedale

4.057/4.265/3.867/3.427/2.650/2.044/1.351/1.248/756/722

 

– in terapia intensiva 1.093 (+43)

 

1.050(+44)/1.006/924/879/823/767/732/650/605/560/466/440/399/359

 

– i ricoverati non in terapia intensiva: 8.258 (+523)

7.735(+348)/7.387/7.285/6.953/6.171/5.550/4.898/4.435/4.247/3.852/3319/2.802/2.217/1.661

 

– i tamponi effettuati: 66.730

57.174/52.244/48.983/46.449/43.565/40.369/37.138/32.700/29.534/25.629/21.479/20.135/18.534/15.778

 

 

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

 

BG: 5.869 (+715)

5.154(+509)/4.645(+340)/4.305/3.993/3.760/3.416/2.864/2.368/2.136/1.815/1.472/1.245/997/761/623/537

 

 

BS: 5.028 (+380)

 

4.648(+401)/4.247(+463)/3.784/3.300/2.918/2.473/2.122/1.784/1.598/1.351/790/739/501/413/182/155

 

 

CO: 452 (+72)

380(+42)/338(+52)/286/256/220/184/154/118/98/77/46/40/27/23/11/11

 

CR: 2.733 (+341)

 

2.392(+106)/2.286(+119)/2.167/2.073/1.881/1.792/1.565/1.344/1.302/1.061/957/916/665/562/452/406

 

LC: 818 (+142)

676(+146)/530(+64)/466/440386/344/287/237/199/113/89/66/53/35/11/8

 

LO: 1.693 (+96)

1.597(+69/1.528(+83)/1.445/1.418/1.362/1320/1.276/1.133/1.123/1.035/963/928/853/811/739/658

 

MB: 1.084 (+268)

 

816(+321)/495(+94)/401/376/346/339/224/143/130/85/65/64/59/61/20/19

 

MI: 4.672 (+868) di cui 1.829 a Milano citta’ (+279)

 

3.804 (+526) di cui 1.550 a Milano citta’ (+172)

 

3.278 (+634) di cui 1378 a Milano citta’ (+287)

 

2.644/2.326/1.983/1.750/1.551/1.307/1.146/925/592/506/406/361

 

MN: 842 (+119)

 

723 (+87)/636(+122)/514/465/382/327/261/187/169/137/119/102/56/46/32/26

 

PV: 1.194 (+89)

 

1.105(+94)/1.011(+33)/978/884/801/722/622/482/468/403/324/296/243/221/180/151

 

SO: 179 (+16)

163 (+8)/155(+80)/75/74/46/45/45/23/23/13/7/7/6/6/4/4

 

VA: 359 (+21)

 

338/(+28)/310/+45)/265/232/202/184/158/125/98/75/50/44/32/27/23/17

 

e 592 in corso di verifica.

 

VENERDI’ 20 MARZO, AGGIORNAMENTO DELLE 18.30

Gallera: un mese fa il primo positivo, sistema ha reagito con una forza incredibile

“I medici e gli infermieri sono grandi eroi che si sono immediatamente messi al lavoro sempre più bardati. Abbiamo imparato a conoscerli e a vedere la loro forza e la loro sofferenza”. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, nel corso della quotidiana diretta Facebook sull’emergenza Coronavirus.

“Esattamente un mese fa – ha ricordato – mi veniva comunicato il primo caso di positività in Lombardia. Forse ci abbiamo messo un po’ a capire con chi avevamo a che fare, ma non posso non sottolineare come il sistema sanitario abbiamo reagito immediatamente con una forza incredibile. Dopo meno di 12 ore avevamo qui il ministro della Sanità e avevamo definito già una prima zona rossa”.

 

“Tanti cittadini – ha aggiunto – stanno combattendo questa battaglia, lo dobbiamo fare sempre di piu’. Il virus si nutre del corpo dell’uomo, se lo trova si nutre di questo, altrimenti muore. Questa e’ la battaglia degli italiani, questa e’ la battaglia dei lombardi. La vinciamo se ognuno di noi la combatte e la vive con grande determinazione”.

 

“La notizia bella – ha proseguito – e’ che stiamo assumendo molti specializzandi e che stanno rispondendo all’appello i medici pensionati. Anche questo e’ il segno che quando c’e’ un’emergenza e il Paese chiama, la parte migliore del Paese si mobilita e risponde”.

 

Oggi, per alleggerire gli ospedali più in difficoltà, sono state trasferite 27 persone, portando a oltre 200 i trasferimenti totale.

 

 

I DATI – Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

 

– i casi positivi sono 22.264 (+2.380)

 

19.884/17.713/16.220/14.649/13.2729/11.685/9.820/8.725/7.280/5.791/5.469/4.189/3.420/2.612

 

– i deceduti 2.549 (+381)

 

2.168/1.959/1.640/1.420/1.218//966/ 890/744/617/468/333/267/154

 

– i dimessi e in isolamento domiciliare: 10.930 di cui 4.295 con almeno un passaggio in ospedale (anche solo pronto soccorso) e 6.635 persone per le quali non si rileva nessun passaggio in ospedale

4.057/4.265/3.867/3.427/2.650/2.044/1.351/1.248/756/722

 

– in terapia intensiva 1.050 (+44)

1.006/924/879/823/767/732/650/605/560/466/440/399/359

 

– i ricoverati non in terapia intensiva: 7.735 (+348)

7.387/7.285/6.953/6.171/5.550/4.898/4.435/4.247/3.852/3319/2.802/2.217/1.661

 

– i tamponi effettuati: 57.174

52.244/48.983/46.449/43.565/40.369/37.138/32.700/29.534/25.629/21.479/20.135/18.534/15.778

 

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

 

BG: 5.154 (+509)

4.645(+340)/4.305/3.993/3.760/3.416/2.864/2.368/2.136/1.815/1.472/1.245/997/761/623/537

 

BS: 4.648 (+401)

4.247(+463)/3.784/3.300/2.918/2.473/2.122/1.784/1.598/1.351/790/739/501/413/182/155

 

CO: 380 (+42)

338 (+52)286/256/220/184/154/118/98/77/46/40/27/23/11/11

 

CR: 2.392 (106)

2.286(+119)/2.167/2.073/1.881/1.792/1.565/1.344/1.302/1.061/957/916/665/562/452/406

 

LC: 676 (+146)

530 (+64) 466/440386/344/287/237/199/113/89/66/53/35/11/8

 

LO: 1.597 (+69)

1.528 (+83)/1.445/1.418/1.362/1320/1.276/1.133/1.123/1.035/963/928/853/811/739/658

 

MB: 816 (+321)

495 (+94)/401/376/346/339/224/143/130/85/65/64/59/61/20/19

 

MI: 3.804 (+526) di cui 1.550 a Milano citta’ (+172)

 

3.278 (+634) di cui 1378 a Milano citta’ (+287)

 

2.644/2.326/1.983/1.750/1.551/1.307/1.146/925/592/506/406/361

 

MN: 723 (+87)

636 (+122)/514/ 465/382/327/261/187/169/137/119/102/56/46/32/26

 

PV: 1.105 (+94)

1.011(+33)/978/884/801/722/622/482/468/403/324/296/243/221/180/151

 

SO: 163 (+8)

155(+80)/75/74/46/45/45/23/23/13/7/7/6/6/4/4

 

VA: 338 (+28)

310/(+45)/265/232/202/184/158/125/98/75/50/44/32/27/23/17

 

e 468 in corso di verifica.