Quantcast
Restiamo a casa

Emergenza sanitaria anche da noi: le richieste della Regione per i prossimi giorni

Fontana sente il premier Conte e chiede nuove restrizioni per i prossimi giorni. Nel comasco 338 contagi-

Esercito in strada come presidio, chiusura studi professionali e uffici pubblici, fermo dei cantieri. Alcune delle misure che il Governatore della Regione, Attilio Fontana, ieri sera ha chiesto al premier Giuseppe Conte da attuare a breve. Forse già nel fine settimana. Misure sempre più stringenti a partire da corse all’aperto e passeggiate, in questi giorni al centro di critiche, proteste e lementele.

Ecco le parole di FONTANA e le sue richieste nel dettaglio

 

 

In serata ho sentito il Presidente del Consiglio per chiedere nuove e più stringenti misure, dopo aver fatto presente la situazione sempre più grave che sta vivendo la Lombardia.

➡️ Utilizzo dell’Esercito come presidio, insieme alle Forze dell’Ordine, per garantire il ferreo rispetto delle regole vigenti, partendo dalle ‘corsette’ e dalle passeggiate in libertà.

➡️ Chiusura degli studi professionali e degli uffici pubblici, salvo per le attività indifferibili.

➡️ Fermo dei cantieri.

➡️ Ulteriore limitazione delle attività commerciali.

Spero in aggiornamenti nelle prossime ore per capire se e in quale direzione il Governo vorrà muoversi.

 

Nel comasco, intanto, i dati aggiornati dicono 338 contagi fino a ieri pomeriggio. Oltre 40 le vittime, un bollettino difficile da tenere aggiornato dopo i recenti decessi a Lipomo, Inverigo, Erba e anche i due disabili della struttura di Cassina Rizzardi.

 

leggi anche
app autocertificazione
Home
Emergenza Coronavirus, sospesa la app per le autocertificazioni degli spostamenti
finanza inseguimento sulla a9 arresto violazione obbligo restare a casa per virus
La follia
Non si ferma all’alt dei finanzieri e scappa sulla A9: inseguimento da brivido, arrestato
alessandro fermi presidente consiglio regionale in diretta da noi per emergenza virus
La visita
Il presidente Fermi da noi:”Giorni decisivi, resistiamo…”. Tutte le vostre domande
commenta