La giornata peggiore sul Lario: due decessi e salgono a 23 le persone contagiate foto

Una giornata difficile dal punto di vista dell’emergenza sanitaria sul Lario. Innanzittuto perchè il numero di contagi è salita da 11 di ieri a 23 di oggi come conferma la Regione Lombardia in serata con i suoi dati ufficiali. Eccoli qui sotto

generiica mascherina e infermiera per coronavirus

 

– i casi positivi sono 3.420 (l’incremento elevato rispetto ai 2.612 di ieri è dovuto all’arrivo in blocco di circa 300 tamponi positivi provenienti da Brescia che ieri non erano stati processati).

– i deceduti 154 (ieri erano 135), tutte persone anziane con un quadro clinico già compromesso. L’87% ha più di 75 anni, l’11% ne ha fra 65 e 74 e il 2% fra 50 e 64 anni

– i dimessi e trasferiti al domicilio 524

– in isolamento domiciliare 722

– in terapia intensiva 359 (+50 rispetto a ieri)

– i ricoverati non in terapia intensiva 1.661

– i tamponi effettuati 15.778

 

I casi per provincia riferito a oggi, ieri e l’altro ieri secondo Regione Lombardia

BG     761/623/537

BS      413/182/155

CO     23/11/11

CR     562/452/406

LC   35/11/8

LO     811/739/658

MB     61/20/19

MI      361 (di cui 158 a Milano città, ieri erano 119 /267/197

MN     46/32/26

PV      221/180/151

SO     6/4/4

VA      27/23/17

 

e 93 in corso di verifica

 

Si segnalano anche i primi due decessi comaschi di pazienti ricoverati all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Si tratta di una donna di Canzo di 89 anni e di un uomo, 73enne, di Bregnano, entrambi ricoverati nei giorni scorsi.