Il “Lancio del telefonino” ora sbarca in Puglia:”Ma spero di riportarlo anche da noi” foto

L’anima è comasca. Un imprenditore di Alzate Brianza con attività anche in città – Massimo Galeazzi – che ha portato in Italia questa disciplina (sport a tutti gli effetti) e poi l’ha resa famosa. Ora il  “Lancio del Telefonino” sbarca a Gallipoli in Puglia a metà marzo, restrizioni anti virus permettendo. Una tappa, la prima, dell’undicesima edizione di questo particolare Campionato Nazionale si disputerà all’Ecoresort Le Sirene Caroli Hotels del centro salentino per una giornata all’insegna del divertimento. Chi vuole cimentarsi non deve avere alcuna abilità particolare: si tratta di una pratica alternativa, stravagante e originale che appassiona  giovani e meno giovani accomunati da un “tocco” di sana competizione e da un rapporto di amore-odio verso un apparecchio tanto indispensabile, quanto a volte stressante. Questa edizione ha come tema principale la sicurezza sulle strade: l’uso del telefono alla guida, purtroppo, è una delle più frequenti cause di incidenti e per tale ragione l’organizzazione “Lancio del Telefonino” e Caroli Hotels, si fanno promotori dell’uso di apparecchi auricolari che riducono le distrazioni e lasciano libere le mani.

lancio del telefonino torna in italia con massimo galeazzi

Il lancio del telefonino, un vero e proprio “evento-mania”, è stato importato dalla Finlandia dall’imprenditore comasco Massimo Galeazzi che nel 2009 lo ha brevettato in Italia e in Europa.  Dopo il successo delle precedenti edizioni, il campionato torna nel 2020 invitando gli aspiranti concorrenti a battere il record italiano di 71 metri e 11 centimetri detenuto da Francesco Faraglia, 39 anni, informatico di Rieti.
Partecipano due categorie: Junior (ragazzi e ragazze dai 13 ai 20 anni) e Senior (Uomini e donne dai 21 anni in poi). Si avrà a disposizione un solo lancio, con rincorsa libera nella corsia apposita e tiro entro la linea di demarcazione. I telefonini, forniti dall’organizzazione dell’evento, saranno tutti uguali del peso non superiore a 70 grammi. Il lancio può essere effettuato con qualsiasi tecnica, ma solo con le braccia. Il punteggio verrà calcolato con la telemetria.

 

Non occorre nessuna iscrizione anticipata (si può effettuare anche su Facebook “lancio del telefonino Gallipoli”). Al miglior lanciatore in premio un telefonino di ultima generazione. Il campo avrà una forma di un cono e la lunghezza sarà di circa 60 metri con larghezza partire da 12 metri fino ad arrivare a 28 metri. Negli anni scorsi il “Lancio” era già approdato anche nel comasco. E lo stesso Galeazzi non esclude di poter riportare questa singolare sfida anche da noi nei prossimi mesi. Intanto si riparte dalla Puglia….