Il secondo strano week-end sul Lario: tutti fermi, non si gioca da nessuna parte foto

L'allarme Coronavirus blocca tutti i campionati, dai dilettanti ai professionisti. Da oggi solo gli allenamenti possibili anche se a porte chiuse

Dai ragazzi ai professionisti. Ancora tutto fermo. Uno strano fine settimana per lo sport lariano, alle prese con l’emergenza Coronavirus. Pallone fermo sui campi e nei palazzetti. Tra oggi e domani nessuna gara in programma con i recuperi poi da incastrare a distanza ravvicinata. Ma queste sono le disposizioni della Regione e vanno rispettate. Lo ha spiegato anche il difensore del Como Dario Toninelli ieri sera nella nostra diretta di sport magazione: prima volta che accade, ma la salute prima di tutto.

pallone calcio lega serie c generico

 

Dunque, niente partite da oggi e fino a domani compreso. Vietati i raduni e gli assembramenti di persone e così salta tutto. Dalla pallanuoto maschile (e femminile con le Rane Rosda) al calcio maschile e femminile, dal volley uomini e donne al basket. Riposo anche per il basket in carrozzina. Stop pure per i campionati dilettantistici di ogni ordine e grado in attesa di capire quando e come poter riprendere. Unica concessione: da oggi la possibilità di allenamenti a porte chiuse per tutte le società affiliate ad una federazione. Nessun allenamento per gli amatori che devono aspettare ancora il ritorno in palestra