Baby-gang smascherata dai carabinieri dopo la violenza: quattro giovani nei guai foto

Ecco chi sono: due italiani, un brasiliano ed un libanese. Hanno aggredito un 13enne che non ha consegnato loro i soldi.

 

E’ stato un brutto episodio che ha molto scosso il paese e l’opinione pubblica. Prontissima la risposta dei carabinieri della Stazione di Appiano Gentile hanno denunciato i minorenni M.N., classe 2004, cittadino italiano, residente a Montano Lucino; H.I, classe 2004, cittadino italiano, residente a Lurate Caccivio; A.L.A., classe 2002, residente ad Appiano Gentile, cittadino brasiliano e B.H., classe 2003, residente ad Appiano Gentile, cittadino libanese, tutti accusati del reato di tentata rapina e violenza privata.

 

I fatti risalgono al pomeriggio del giorno 08 febbraio quando i giovani, mentre passeggiavano lungo la via Girola di Veniano, fermavano un tredicenne al quale, con percosse, chiedevano denaro che non ottenevano. Vista la giovane età della vittima, la gang decideva di lasciarlo libero di andarsene, ma uno dei componenti, non appena il ragazzino si voltava per allontanarsi, lo colpiva alle spalle facendolo cadere a terra, fortunatamente senza che questo si procurasse ferite.

L’attività d’indagine svolta dai militari dell’Arma, attraverso testimonianze e la denuncia raccolta dalla vittima, consentiva di identificare i quattro responsabili autori dell’atto  procedendo con la l,oro denuncia. Resta alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contrasto ai reati di natura predatoria sia a Como che in provincia.

I militari invkitano, pertanto, i cittadini a segnalare prontamente ogni episodio sospetto.