Canturino

Cantù: risate metafisiche con gli “Scarabocchi” ispirati a Maicol&Mirco

Cantù: risate metafisiche con gli "Scarabocchi" ispirati a Maicol&Mirco

 &nbsp
Sabato sera 22 febbraio, tornano al  Teatro San Teodoro di Cantù  gli  “Scarabocchi” rappresentazione teatrale  del regista Andrea Fazzini delle vignette umoristiche “Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco che hanno,  generalmente, uno o due personaggi scarabocchiati che conversano  fra loro in un unico grande tema: il nichilismo.
&nbsp
teatro san teodoro scarabocchi
&nbsp

In questa trasposizione teatrale compaiono i personaggi delle vignette, privi di ottimismo, cinici e rassegnati a un destino senza felicità, in attesa di una fine che tarda ad arrivare.
Gli Scarabocchi sono un vestito stracciato. Un sassolino nelle scarpe. Il sale nel caffè. Il sorriso di un decapitato. Sono fumetti travestiti da altro. Sono strisce nere sul libro della Storia dell’umanità. Sono rossi. Ma il loro rosso non è quello del fuoco, né quello dell’inferno. Il loro rosso è quello della vergogna del Primo Uomo specchiato per la prima volta.
Gli Scarabocchi non sono esseri umani, non sono personaggi. Sono abbozzi. Proprio come me e come te. Essi camminano raramente. Più spesso corrono, inciampano e fuggono. Sono i trasparenti della società, quelli che abitano la zona rossa, la zona
proibita. Il ritmo degli scarabocchi è dissonante, una fallimentare propensione alla melodia, è una danza che si vuole pudicamente tenere dentro, ma che emerge beffarda come balbettio del corpo.

Un esperimento riuscito di metafisica della risata.

&nbsp

&nbsp
Teatro San Teodoro
via Corbetta 7 CANTU’
&nbsp
SABATO 22 FEBBRAIO – ORE 21
SCARABOCCHI
tratto dai fumetti di Maicol&Mirco

&nbsp

Ingresso:

€16,00 intero
€14,00 ridetto
€12,00 soci BCC
€8,00 50%
Più informazioni
commenta