Quantcast

I Classici Dentro e Fuoni 3 inizia con Fahrenheit 451. I libri bruciano

E tre! Con il romanzo di Ray Bradbury Fahrenheit 451 è partita la terza edizione de  “Classici dentro e fuori il Bassone” promossa dall’associazione culturale “Bottega Volante” in collaborazione con Libreria Feltrinelli di Como e Casa Circondariale di Como. La rassegna  crea un ponte culturale che lega i lettori reclusi con i lettori liberi attraverso le pagine dei libri e, in tal senso, iniziare il terzo anno con il classico di Bradbury è ua scelta in difesa del libro in un momento in cui, questo portatore di libero pensiero, appare in pericolo.

i classici dentro e fuori

Un giorno al mese, da febbraio a dicembre 2020, insieme a un gruppo di detenuti del carcere del “Bassone” di Como, e con un ospite speciale che viene dal mondo della scrittura, del giornalismo o dell’associazionismo, si leggono o rileggono classici, antichi e contemporanei, per assaporarne l’intramontabile bellezza e ritrovare l’essenza della nostra umanità. Si scoprirà come Agota Kristof, Ismail Kadaré, Alan Bennett, Mary Shelley e Agatha Christie abbiano tanto da insegnarci.

Da qualche giorno i detenuti del Bassone che partecipano al progetto “I Classici dentro e fuori”, stanno leggendo Fahrenheit 451 e, venerdì 21 febbraio alle ore 18, le loro riflessioni riportate da Eltta Revelli e Katia Trinca Colonel, si confronteranno con chi interverrà all’incontro “fuori” a La Feltrinelli di Como. L’incontro è libero e gratuito e avrà come ospite il giornalista del quotidiano La Provinci di Como Paolo Moretti.

i classici dentro e fuori

I “Classici dentro e fuori il Bassone” per cancellare i luoghi comuni, coinvolgere  persone che provengono da mondi diversi, permettere di dire la propria, fa rivivere scrittori illustri del passato e, novità di quest’anno, colorare  le parole con il contributo di magnifici illustratori.

La terza edizione di quello che è ormai un book club mensile volto a condividere l’amore per la lettura e i libri, si arricchisce con le  graphic novel. Alcuni capolavori della letteratura illustrati da disegnatori del calibro di Lorenzo Mattotti, Tim Hamilton, Marjane Satrapi e Art Spiegelman, regaleranno la bellezza delle immagini insieme a quella delle storie. Il prossimo 23 marzo ci sarà un incontro dedicato al mondo della graphic novel italiana con l’illustratrice romana Rita Petruccioli.

i classici dentro e fuori

Ecco i dieci i titoli del 2020 che verranno letti in carcere e, ci auguriamo, anche fuori. Si tratta di cinque romanzi e cinque graphic novel:
Tim Hamilton – Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (Oscar Mondadori)

Lunedì 23 marzo Rita Petruccioli – Ti chiamo domani (Tao Publishing) ospite l’illustratrice Rita Petruccioli                                                         Lunedì 6 aprile Agota Kristof – L’analfabeta (edizioni Casagrande)   Ospite la scrittrice di origini ungheresi Nicoletta Sipos                               Venerdì 22 maggio  Ismail Kadaré – Aprile spezzato (La Nave di Teseo) Ospite il professor Alessandro Ferrari dell’Insubria

Lorenzo Mattotti – Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain (Orecchio acerbo editore)
Alan Bennett – Nudi e crudi (Adelphi)
Agatha Christie – Omicidio sull’Orient Express (Oscar Mondadori)
Marjane Satrapi – Persepolis (Rizzoli Lizard)
Art Spiegelman – Maus (Einaudi)
Mary Shelley – Frankenstein (Feltrinelli)

i classici dentro e fuori

Ray Bradbury, i libri bruciano

Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del Novecento. Ha definitivamente consacrato il talento di Ray Bradbury dopo il successo della raccolta Cronache marziane.

La storia di Montag, pompiere che non spegne gli incendi ma brucia libri, è una dichiarazione d’amore per i libri e una potente denuncia di ogni tipo di censura e di autoritarismo.

Fahrenheit 451 è ancora di estrema attualità, i libri salvati dalle fiamme divengono, oggi, metafora della cultura come strumento di autenticità, di libertà e di fratellanza.

 

Venerdì 21 febbraio il primo appuntamento con “Fahrenheit 451” di Ray Bradbury, anche nella versione graphic novel di Tim Hamilton.

Ospite speciale il giornalista de La Provincia Paolo Moretti che incontrerà un gruppo di detenuti della Casa Circondariale di Como. Insieme a Eletta Revelli e Katia Trinca Colonel, si raccoglieranno e commenteranno idee, valori, critiche, emozioni e impressioni scaturite dalla lettura del testo.

Il 21 febbraio, alle 18, alla Libreria Feltrinelli di Como, in un appuntamento a ingresso libero, tutto ciò che è emerso verrà condiviso con il pubblico in un’ottica di scambio tra “dentro” e “fuori”.

Info per il pubblico:

www.bottegavolante.org – facebook.com/Bottega-volante – instagram: Bottegavolante www.facebook.com/FeltrinelliComo

 

 

In collaborazione con: