Quantcast

Aggredisce la compagna in casa e la manda al pronto soccorso: 50enne in manette foto

Per la donna 30 giorni di prognosi. Le botte per una discussione familiare. Oggi il processo.

Una violenta aggressioni in casa per motivi da chiarire. Una donna di origini bulgare, 49enne di Cabiate, ha chiesto aiuto ai carabinieri ed ha fattio arrestatare il compagno, bulgaro anch’esso di 50 anni. E’ accusato di lesioni personali e violenza privata. La donna aggredita ha una prognosi di 30 giorni, refertata dai medici dell’ospedale di Cantù dove è stata portata nell’immediatezza dell’episodio. E’ successo ieri nel tardo pomeriggio.

 

La discussione tra loro legata a motivi personali. L’uomo ha aggredito la compagna colpendola ripetutamente con calci e pugni causandole traumi e ferite serie in varie parti del corpo, in particolare alla testa. Oggi processo in Tribunale a Como per il compagno-violento: ha chiesto i terminin a difesa e resta in carcere fino alla prossima udienza.