Libertas Cantù, niente da fare anche questa volta: al Parini passa Santa Croce (1-3) foto

Primo set a favore di Cominetti e soci, poi la resa. IN tanto tanti giovani.

Più informazioni su

POOL LIBERTAS CANTU’   1

Pool libertas cantù superata da santa croce in casa

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3

(25-19, 23-25, 20-25, 19-25)

POOL LIBERTAS CANTU’: Reggio 1, Motzo 17, Cominetti 18, Maiocchi 6, Frattini 6, Mazza 9, Butti (L1), Regattieri, Poey 2, Gasparini, Pellegrinelli, Rudi (L2). NE: Suraci, Monguzzi. All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 3, battute sbagliate 16, muri 7).


Santa Croce Lamipel: Acquarone 1, Padura Diaz 20, Colli 18, Mazzon 8, Bargi 11, Larizza 11, Catania (L1), Di Marco, Turri Prosperi. N.E.: Mannucci, Marra, Andreini (L2). All: Pagliai, 2° All: Douglas (battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 16).

Arbitri: Vincenzo Carcione (Roma) e Alessandro Rossi (Imperia)

Addetto al videocheck: Annarita Ferrara

Penultima chiamata in casa per fare punti e sperare nella salvezza per il Pool Libertas Cantù (volley maschile a2), che si affida ai giovani contro la quotata Kemas Lamipel Santa Croce. Coach Luciano Cominetti rinuncia al Capitano Dario Monguzzi, in imperfette condizioni fisiche, al centro, e all’opposto Raydel Poey. Fiducia ad Alessandro Frattini e a Federico Mazza al centro, e a Matheus Motzo in diagonale con Riccardo Reggio, mentre gli schiacciatori sono Roberto Cominetti e Matteo Maiocchi e il libero Luca Butti. Coach Alessandro Pagliai risponde con Alessandro Acquarone in regia, Williams Padura Diaz opposto, schiacciatori Leonardo Colli e Riccardo Mazzon, centrali l’ex di turno Federico Bargi e Jacopo Larizza, e Damiano Catania libero.

La partita del Pool Libertas dura praticamente due set, quando su un doppio errore finale, nonostante il punto a punto per gran parte del parziale, i canturini salutano in pratica il campo, e dall’altra parte i più quotati toscani chiudono in carrozza.

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Nei primi due set abbiamo giocato bene, ma non siamo riusciti a concretizzare il secondo per andare sul 2-0. Una squadra come la nostra, che è molto giovane nel palcoscenico della Serie A2, dopo questo parziale non è riuscita a mantenere il livello di gioco che aveva espresso nei primi set. Bravi loro a crescere, ma ce l’hanno fatta perché noi abbiamo commesso degli errori un po’ grossolani. Ma oggi abbiamo sicuramente fatto un passo avanti rispetto all’ultima partita contro la Peimar Calci, e continueremo su questa strada”.

Più informazioni su