Il nuovo Sinigaglia in salsa cinese: martedì un incontro per avviare il confronto foto

E' in programma in un grande hotel del centro città. Primi rendering ed indiscrezioni. Ma il Coronavirus rende tutto più problematico.

Spunta un nuovo progetto di riqualificazione dello stadio Sinigaglia. Un progetto, per ora top secret, anticipato sull’edizione di oggi del Corriere di Como in edicola. Nell’articolo vengono rivelati – oltre ai rendering – anche tre elementi.

 

Il primo riguarda il punto di partenza: una stretta amicizia italo-cinese, precisamente tra le città di Como e di Liyang.
Il secondo è relativo al carattere avveniristico del futuro impianto sportivo, che includerebbe un importante intervento anche sull’area circostante.
Il terzo elemento è il forte interesse manifestato dal gruppo cinese ad acquistare anche il Como 1907 per portarlo a livelli più importanti.

 

Un’altra pista di lavoro in questa direzione è fornita dall’incontro in programma per martedì 18 febbraio in città, una sorta di  “Giornata dell’Amicizia” tra Como e Liyang in un grande Hotel del centro. Formalmente un incontro culturale  ed economico – tra imprenditori cinesi e lariani – per poter gettare le basi anche per il futuro stadio e una magari stretta collaborazione anche con la società azzurra. I tifosi del Como da tempo sollecitano il Comune ad interventi mirati per definire la questione stadio.

 

Va detto, però, che la presenza dei rappresentati asiatici non è per nulla certa vista la sempre difficile situazuone che c’è ora in Cina per il dramma del Coronavirus. Per il momento, comunque, la giornata comasca-cinese è confermata.