Cadorago-choc: educatore in carcere per gli abusi sui minori e la droga dello stupro foto

Vicenda sconcertante scoperta dai carasbinieri. Le accuse contestate: ha 43 anni, gestisce una comunità familiare in paese-

Più informazioni su

Ordinava via posta la “droga dello stupro”. I carabinieri lo hanno scoperto. Ma mai avrebbero pensato di scoprire che dietro a quegli ordini vi fosse un educatore, responsabile di una comunità per minori. A rivelarlo oggi è il quotidiano “La Provincia di Como”. Una vicenda sconcertante ed ancora con alcuni aspetti da chiarire. È finito in carcere con una lunga e gravissima serie d’accuse un uomo 43 anni, responsabile di una comunità familiare a Cadorago, una realtà che riceve in affidamento bambini anche dal Tribunale per i minori.

 
I ragazzini della sua comunità non risultano – fortunatamente – vittime delle presunte morbose attenzioni dell’uomo come riferisce il quotidiano. La Procura gli contesta almeno una violenza sessuale a carico di minori e pure un video – oltre che numerose foto – ritrovato su computer dell’uomo. Come detto, però, nessun ragazzo della Comunità di Cadorago risulta coinvolto nella triste vicenda.

 

 

Più informazioni su