Strage di Erba, non ci saranno nuove analisi sui reperti. E la difesa in Cassazione foto

Oggi la decisione del presidentre della Corte di Assise di Como. Respinta la richbiesta dei legali dei coniugi Romano. Che non si fermano.....

La decisione è arrivata oggi, 24 ore dopo l’udienza – a porte chiuse – di ieri in Tribunale a Como. IL presidente della Corte di Assise, Valeria Costi, ha detto no a nuove analisi sui reperti della strage di Erba. Rigettata di netto la richiesta dei legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi condannati in via definitiva all’ergastolo per il massacro dell’11 dicembre 2006, di effettuare accertamenti su materiale mai analizzato fino ad ora. Accesso alla intercettazioni telefoniche – con copia di tutti gli atti – ma niente accesso al server della Procura.

 

I tre legali della coppia di Erba – ieri prresente solo Olindo e non Rosa – hanno già annunciato l’intenzione di fare ricorso in Cassazione chiedendo la nullità del procedimento del giudice Costi. La difesa ha sollecitato analisi su un vecchio cellulare raccolto nella corte e su materiale biologico, la Corte d’Assise lariana – dove i Romano sono già stati condannati all’ergastolo nel 2008 – ha nuovamente respinto la richiesta. In tre gradi di giudizio, i coniugi sono stati condannati all’ergastolo per l’omicidio di Raffaella Castagna, Youssef Marzouk, Paola Galli e Valeria Cherubini e per il tentato omicidio di Mario Frigerio.