Quantcast

Roberto Dell’Era direttore artistico della rassegna musicale That’s Me

Tra chi si impegna per promuovere la musica dal vivo sul territorio cercando di coniugare la qualità delle proposte con la continuità e la fruibilità degli eventi, c’è, sicuramente Music For Green, associazione fondata e guidata da Gabrirele Gambardella. Con Green WeekI giorni dell’ondivago, l’associazione ha saputo coinvolgere i locali di Como e provincia in un programma settimanale di concerti, mentre in altri contesti si è fatta promotrice di manifestazioni e rassegne sempre incentrate sulla musica di qualità.

Quest’anno That’s Me la rassegna di Music For Green Events dedicata alla canzone d’autore, giunta ormai alla quarta edizione, allarga gli orizzonti a stili di cantautorato più sperimentale e affida la direzione artistica a Roberto Dell’Era, storico bassista degli Afterhours e frontman dei The Winstons. Grazie a lui la scelta degli artisti supererà i confini territoriali, aprendo a progetti nazionali e non solo.

That’s Me prende il via mercoledì 29 gennaio proprio con un concerto di Roberto Dell’Era.  Ad ospitare le esibizioni  sarà il Krudo Como di Piazza Volta, il locale che in questi anni si è dimostrato tra i più ricettivi, per quanto riguarda la musica dal vivo in città.

Il format originale, ridisegnato da Dell’Era, vedrà sempre la sua presenza  insieme agli artisti proposti, l’eclettico musicista, infatti, sarà sul palco a duettare e ad impreziosire le performance degli amici e musicisti coinvolti.

Di seguito le date dei primi cinque appuntamenti di That’s Me 2.0

Mercoledì 29 GENNAIO ore 21:30 (ingresso libero)
Roberto Dell’Era
Il ruolo di bassista negli Afterhours, una brillante carriera solista, il progetto Winstons: quella di Roberto Dell’Era è una delle migliori vie per essere cantautori oggi.
Guardare al passato, raccogliere l’eredità di sixties-pop e psych-rock, miscelare il tutto in un formato-canzone intrigante e moderno.
Con gusto sopraffino e approccio personale.

Mercoledì 12 FEBBRAIO ore 21:30 (ingresso libero)
Chris Costa
Cantante e compositore, polistrumentista, arrangiatore, produttore e raffinato animale da palcoscenico, Chris Costa intraprende un viaggio musicale da solista accompagnato dalla sua chitarra acustica, il suo looper e dai suoi effetti cosmici.
La sua attitudine caleidoscopica si riflette nei suoi progetti originali (Mood Filter, Capsicum Tree, Dirty Soul) così come nelle produzioni e collaborazioni con altri artisti.

Mercoledì 26 FEBBRAIO ore 21:30 (ingresso libero)
Beppe Scardino
Beppe Scardino, musicista trasversale, conosciuto soprattutto come sassofonista in ambito jazz, pop, rock, sperimentale.
Nei panni di un animale notturno, un candido predatore, per una performance musicale elettroacustica per sax baritono, clarinetto basso, flauto, metronomi, sintetizzatori, campionamenti ed elettronica varia.
Gli elementi di ispirazione principali sono tre: il ricordo, il tempo ed i videogiochi.

Mercoledì 11 MARZO ore 21:30 (ingresso libero)
Milo Scaglioni
Milo Scaglioni è stato definito un menestrello psichedelico: arriva dalla campagna e ha navigato diversi mari che l’hanno portato a pubblicare nel 2016 un album intitolato “A Simple Present”, che regala fotografie intime, quadri dipinti con tinte autunnali ed emozioni semplici, una passeggiata in un bosco adornato di foglie ormai ingiallite camminando scalzi sopra un tappeto di velluto.
Paragonato a Cat Stevens da un certo Badly Drawn Boy, amante di Elliott Smith e Nick Drake, cresciuto al suono di psichedelia e folk britannico, un fiore sbocciato sul retro di Abbey Road.

Mercoledì 25 MARZO ore 21:30 (ingresso libero)
Valeria Sturba
Polistrumentista, cantante e compositrice. Suona violino, theremin, elettronica, looper, effetti, giocattoli. I suoi orizzonti musicali spaziano dalla musica d’autore al rock al tango, dall’improvvisazione all’elettronica, conservando una forte propensione per il minimalismo.
Ha preso parte a incisioni discografiche, rimusicazioni di film muti, registrazioni di colonne sonore, reading.