La fotonotizia di CiaoComo

La statua di Sant’Anna nella hall dell’ospedale

Come preannunciato quest’estate, in occasione della festa di Sant’Anna, la statua lignea che raffigura la santa in compagnia di Maria, sua figlia, è stata posizionata ieri nella hall dell’ospedale che è a lei dedicato. Ad avanzare la richiesta di ricollocare l’opera in modo che fosse più visibile – con il trasferimento dell’ospedale era stata posizionata nell’atrio di fronte all’ingresso della chiesa – era stata la Classe 1941 de La Stecca attraverso il presidente Tolmino Franzoso, la rosa d’oro Pia Pullici, la segretaria Cristiana Corti. La statua – come da progetto predisposto dall’architetto padre Ercole Ceriani, e finanziato dalla Classe 1941 – è stata collocata su un basamento in acciaio Corten, annerito, di oltre due metri, realizzato dalla ditta Silfer di Giancarlo Binaghi di Albavilla. Nel corso dei prossimi giorni l’intervento sarà ultimato con la ceratura del basamento e le ultime rifiniture. L’arrivo di Sant’Anna sarà poi “salutato” il 18 dicembre, nel pomeriggio, in occasione del tradizionale scambio di auguri con il personale.

statua sant'anna

 

Sposa di Gioacchino, Anna (in ebraico il nome significa grazia) quando ormai aveva perso la speranza di avere figli, in età avanzata partorì Maria. La sua protezione è particolarmente invocata dalle partorienti e dalle donne desiderose di maternità; è onorata anche da ricamatrici e lavandaie (secondo la leggenda Anna era stata una lavandaia); era invocata anche per ottenere una buona morte giacchè stando alla tradizione, la sua sarebbe stata addolcita dalla presenza del Bambino Gesù che le risparmiò gli spasimi dell’agonia (Fonte L’ospedale Sant’Anna di Como nella storia della città di Giovanni Di Capua e Giovanni Ferrari).