Comonuoto-Recoaro, avvio sprint e poi la rimonta avversaria: vittoria con i brividi foto

I lariani prendono il largo, ma poi devono contenere il ritorno dell'Arenzano. Ultimo tempo da incubo.

Un avvio sprint, un deciso allungo e poi la rimonta dei padroni di casa. Con affanno e grinta, ma anche con una indicibile sofferenza, la Comonuoto Recoaro porta a casa la seconda vittoria di questa stagione in A2 maschile di pallanuoto. 8-9 alla piscina di Savona oggi contro l’Arenzano. Due settimane fa i ragazzi di Zimonijc erano riusciti ad espugnare la vasca di Torino. Oggi il bis sempre fuori casa.

Ma come evidenzia il parziale, con grandissima fatica sopratutto nel quarto tempo. Arenzano avanti tutta, parziale di 5-1 che ha accorciato paurosamente il vantaggio. Pellegatta e soci sono riusciti a tenere un gol di margine e imporsi . Tripilette di Beretta e Zanetic, oggi di nuovo in vasca anche se espulso sabato a Monza contro il Lavagna: se l’è cavata con una ammonizione. In rete anche il capitano “Pelle”, poi Gennari e Cardoni.

Ora il campionato si prende una lunga sosta per Natale. Si ritorna in acqua l’11 gennaio 2020.

Arenzano-Como Nuoto 8-9

(parziali 0-3, 2-4, 1-1, 5-1)
Arenzano: A. Damonte, Mantero, Robello, Lottero, Bruzzone 3, Messina, Rasore, Piccardo 1, Ieno 2, Delvecchio 1, Ghillino 1, M. Damonte, Musiello. All. De Grado.
Como Nuoto Recoaro: Viola, Bet, De Simone, Lepore, Zanetic 3, Bianchi, Beretta 3, Gennari 1, Cardoni 1, Pellegatta 1, Bulgheroni, Fusi, Cassano. All. Zimonjic.
Arbitri: Luciani e Nicolai.
Superiorità numeriche: Arenzano 3/3 + 2 rigori, Como Nuoto 4/3 + 2 rigori.
Note: usciti per limite di falli Bet (C) nel secondo tempo, Cassano (C) nel terzo tempo, Lepore (C), Zanetic (C), Beretta (C), Gennari (C), Fusi (C) nel quarto tempo. Ammoniti i tecnici De Grado (A) e Zimonjic (C) nel terzo tempo.