Quantcast

Teleriscaldamento e guai: il Pd sollecita un intervento, l’azienda chiarisce subito foto

Gabriele Guarisco sollecita Comune e Comocalor a far luce sui disagi di questi giorni. La replica: incontro con la stampa lunedì mattina.

Gabriele Guarisco, consigliere comunale di Como del Pd, torna sulla questione di Comocalor al secondo giorno di problemi: “Purtroppo, e nonostante le rassicurazioni, l’interruzione del teleriscaldamento si è prolungata anche nella giornata di venerdì e il disagio per molti cittadini è proseguito: in questo senso ho ricevuto diverse segnalazioni di utenti di Comocalor residenti ad Albate. Oltre al ripristino dei servizi, è necessario sapere che cosa è successo, anche per evitare che si possa ripetere in futuro una simile situazione: il Comune di Como, che nomina i vertici della società, è titolato ad avere un chiarimento e ritengo che un confronto in commissione consiliare con Comocalor sia opportuno. Se l’interruzione del teleriscaldamento dovesse ancora continuare, il Comune, così come ha risposto insieme ai volontari di Protezione civile per il guasto alla rete dell’acquedotto che si è verificato ieri, dovrebbe valutare la possibilità di ospitare almeno le persone anziane in strutture riscaldate, ad esempio aprendo i centri civici nei quartieri interessati”.

 

E proprio su questo argomento arriva la conferma da Acsm-Agam: lunedì mattina, sul tema del teleriscaldamento, conferenza stampa nella sede di via Stazzi. Intervengono: Andrea Bernasconi e Fabio Fidanza, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Comocalor per poter dare le risposte alle domande dei cittadini ed anche alla richiesta del consigliere comunale del Pd.

 

E intanto arriva anche la nota ufficiale dell’azienda: confermata l’ultimazione delle opere di riparazione della rete teleriscaldamento in via Turati, e il ripristino del servizio dalla serata di ieri, attorno alle 21,30.