Quantcast
Il bilancio

Controllo del territorio: ancora tante multe in strada e dieci stranieri espulsi

Prostituzione ed irregolari nel mirino. Tutti i dati diffusi dalla Prefettura poco fa.

E’ proseguita anche in quest’ultima settimana l’attività straordinaria di controllo del territorio, avviata dal Prefetto Ignazio Coccia un anno fa, allo scopo di prevenire e contrastare con maggiore incisività furti in abitazione, aggressioni, scippi e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Anche in questi giorni i controlli sono stati effettuati con la collaborazione di tutte le Forze di Polizia – si sono avvalsi dell’impiego di unità di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, della Compagnia di Intervento dell’Arma dei Carabinieri e del Reparto Pronto Impiego ed Antiterrorismo della Guardia di Finanza, unitamente alle sue unità cinofile, nonché del concorso di personale della Polizia Stradale e delle Polizie Locali interessate.

 

Hanno interessato una vasta parte del territorio provinciale e sono stati disimpegnati mediante pattugliamento delle principali arterie di collegamento e delle aree maggiormente interessate dalle fenomenologie criminali di interesse, per mezzo di controlli a veicoli in transito e ad esercizi pubblici, in modo da assicurare un monitoraggio il più possibile diffuso. Particolare attenzione è stata altresì rivolta, come di consueto, al fenomeno della prostituzione ed al controllo di cittadini stranieri irregolari sul territorio.

 

E QUESTO IL DETTAGLIO DELL’ULTIMA SETTIMANA DIFFUSO DALLA PREFETTURA

 

Complessivamente, a fronte di n. 71 pattuglie impegnate, per un totale di n. 167 operatori, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • Posti di controllo effettuati n. 39;
  • Veicoli controllati n. 964;
  • Contravvenzioni al Codice della Strada elevate n. 12;
  • Persone identificate 528, di cui 45 cittadini extracomunitari;
  • Esercizi pubblici controllati 9, con identificazione di 169 avventori;
  • Provvedimenti di espulsione adottati 10, di cui n. 5 con ordine di abbandonare il territorio dello Stato ex art. 14, comma 5, due con accompagnamento al CPR, altrettanti con accompagnamento alla frontiera ed un misura alternativa della consegna del passaporto e obbligo di firma.

Persone segnalate al Prefetto 4 per detenzione di stupefacenti per uso personale, con contestuale sequestro di modiche quantità di marijuana, cocaina ed eroina

commenta