Agitazione e numeri

Sciopero dei benzinai:”Adesione del 75%, categoria compatta”. Domani libertà di scegliere

Daniela Maroni a CiaoComo:"Abbiamo ottenuto qualcosa dal Governo. Lascio decidere i miei associati cosa fare".

Adesione alta, categoria compatta. LO dice, in serata, una soddisfatta Daniela Maroni, presidente dei benzinai di Confcommercio Como, sottolineando i numeri della prima giornata di agitazione della categoria all’agitazione contro il Governo:”Siamo arrivati, tra i nostri associati – spiega la Maroni – al 75% delle adesioni. Percentuale alta, segnale di compattezza“. Una delegazione dei benzinai – lei non ha potuto esserci per problemi personali – è stata ricevuta a Roma a Montecitorio da alcuni politici ai quali hanno chiesto interventi a favore della categoria. E qualcosa è stato ottenuto come precisa Daniela:”Si – ammette – qualcosa pare essersi mosso. Abbiamo ottenuto, ad esempio, lo slittamento dell’invio telematico dei corrispettivi al prossimo mese di luglio. E poi la revisione delle commissioni per la nostra categoria. Lo chiediamo da tempo, insomma, un segnale positivo c’è….

 

Lo sciopero resta confermato anche per domani, ma la Maroni precisa subito:”Ho già detto ai miei associati di Como – spiega .- che l’agitazione è confermata. Ma visto che qualcosa abbiamo ottenuto a Roma, lascio facoltà di scelta a loro. I gestori possono decidere se tenere aperto oppure no. Un segnale di compattezza ed unità lo abbiamo dato, ora lascio decidere loro….”.

 

Sotto la video-diretta di ieri dalla nostra pagina Facebook con Daniela Maroni e GianMatteo Ciraolo a spiegare le motivazioni della protesta

commenta