Quantcast

Hockey Como a testa alta contro la vice-capolista: si arrende solo nel finale foto

Ottima prestazione dei ragazzi di coach Malkov. Riescono a tenere testa al Merano. Bene Tesini e Zanardi, tanti tiri verso la loro porta

Più informazioni su

Davvero un peccato. Il Merano vice-capolista del campionato , senza il portiere titolare (squalificato per due turni), supera di misura un ottimo Como mai domo che, fino a poche secondi del fischio finale, lotta alla pari contro la vicecapolista del Campionato IHL: finisce 3-4 una gara tirata e combattuta
I lariani che devono rinunciare in difesa al canadese Fratangelo (squalificato per un turno) passano in vantaggio a 2’32” dall’ingaggio iniziale con Matteo Formentini e per tutto il primo periodo godono di una buona supremazia territoriale, anche se al 14’ subisco la rete del pareggio da parte di Borgatello che approfitta di una superiorità numerica. Gli altoatesini nel secondo periodo danno però sfogo ad un intenso forechecking, operando il sorpasso con Mitterer (21’55”) ed allungando con Nardi (28’42”) e Moren (34’49”) in power play in cinque contro tre.

 

Ma il Como a Casate non molla e riesce a contenere il divario accorciando con Ambrosoli R. (45’48”) e il solito Hector Majul (59’54”) a pochi secondi dal fischio finale in power play. Da segnalare l’ottima prestazione dei portieri Tesini (40’) e Zanardi (ultimo tempo) capaci di chiudere la porta lariana da ben 60 tiri subiti e purtroppo i 20’ presi a fine periodo dal comasco Tilaro con l’avversario canadese Douglas. Ora per l’Hockey Como due gare casalinghe consecutive contro Fiemme prima e Pergine poi

 

HOCKEY COMO vs HC MERANO 3-4 (1:1, 0:3, 2:0)

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #7 Valli, #8 Fusini, #11 D’Agate D., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #21 Redi, #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #27 Cortenova, #33 Xamin, #36 D’Agate D., #40 Tesini, #44 Taufer, #73 Guaita, #77 Majul. Coach: Petr Malkov.

 

HC MERANO: #4 Riffeser, #6 Radin, #12 Mitterer, #17 Piccinelli, #18 Lo Presti, #19 Beder, #23 Gasser, #27 Faggioni, #29 Moren, #31 Marinelli, #50 Borgatello, #61 Thaler, #67 Gruber, #71 Ansoldi (C), #72 Andreano, #81 Juscak, #90 Nardi, #93 Kobler. Manager: Daniele Pallaver

 

Arbitri: Soraperra, Zatta (Bassani, Brondi)

 

NOTE: spettatori 111, tiri 32-60, penalità 50-42

Più informazioni su