Quantcast

Majul e Formentini fanno sorridere l’Hockey Como e domenica di nuovo in pista foto

Impegni ravvicinati per i ragazzi di Malkov. Questa sera affermazione in rimonta sulla formazione dell'Unterland, adesso arriva il Merano secondo della classe.

Bella vittoria e tre punti importanti per l’Hockey Como contro i cavalieri dell’Unterland: successo che ora permette ai lariani di risalire la classifica al penultimo posto superando proprio i ladini. Il Como soffre, gioca male, contratto per tutto il primo tempo, subendo la rete di Sbop (10’ 37”) senza impensierire la porta avversaria.

 

Nella frazione centrale, trascinati dal messicano Hector Majul, che segna la rete del pareggio (21’ 19”), e grazie ad un goal di rapina di Mattia Meneghini (31’ 58”) invertono la rotta e ribaltano meritatamente il risultato. Prosegue il buon momento dei lariani anche nella prima fase del terzo drittel, con Formentini che segna il terzo goal lariano della serata (41’ 57”) ed ancora Majul che subisce un fallo da rigore di Solva e trasforma spiazzando l’incolpevole Giovanelli (49’ 51”). La partita sembra in discesa anche per le molteplici penalità dell’avversario ma in short end su errore della difesa comasca segna Calovi mettendo ancora in discussione il risultato. Ci pensa però Matteo Formentini che a porta vuota a 40” dalla fine regala al numeroso pubblico di Casate la gioia della seconda vittoria in casa.

 

 

Ed ora giusto il tempo di un riposo al sabato che domenica – tardo pomeriggio, ore 18,45 – i ragazzi di Malkov saranno di nuovo in pista a Casate: bella ed attesa sfida al Merano, secondo della classe.

 

HOCKEY COMO vs HOCKEY UNTERLAND CAVALIERS 5-2 (0:1, 2:0, 3:1)

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #7 Valli, #8 Fusini, #11 D’Agate D., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #21 Redi, #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #27 Cortenova, #33 Xamin, #36 D’Agate D., #40 Tesini, #44 Taufer, #73 Guaita, #77 Majul, #78 Fratangelo. Coach: Petr Malkov.

 

HOCKEY UNTERLAND: #4 Kaufmann, #5 Zucal, #6 Covi, #9 Galassiti, #11 Zerbetto R., #12 Calovi, #14 Goldner, #16 Cont, #17 Zerbetto G., #18 Graf, #21 Steiner (C), #27 Selva, #29 Giovanelli, #55 Fantini, #66 Obexer, #74 Sbop, #81 Girardi, #93 Massar, #94 Buonincontri, #95 Pisetta, #98 Oberruch. Coach: Miha Zbontar.

 

Arbitri: Federico Giacomozzi, Simone Soraperra (Piero Giacomozzi, Alberto Plancher)

 

NOTE: spettatori 125, tiri 41-48, penalità 32-36