Quantcast

Acf Como, il tiro a segno su Caprera non vale: gara sospesa per inferiorità avversaria foto

Partita farsa a Cantù: avversarie inesistenti, poi rimangono in sei giocatrici. L?arbitro ferma tutto e diventa "solo" 3-0. Domenica a Meda.

Mai successo prima. Almeno da queste parti. E, diciamolo subito, non è certo un biglietto da visita importante per il movimento del calcio femminile, in  crescita dopo il boom dei mesi scorsi. Acf Como – Caprera è stata sospesa alla metà del secondo tempo perchèè le avversarie – già arrivate al comunale di Cantù in 9 giocatrici – sono rimaste in 6. Complice l’infortunio di tre giocatrici, ultimo in ordine cronologico il portiere Spano. E in sei non si può giocare….Dunque, partita sospesa tra l’incredulità generale dal direttore di gara. Triplice fischio a metà ripresa e tutti a casa: gara assegnata a tavolino per 3-0 al Como. A quel punto il punteggio era sull’11-0, un vero e proprio tiro a segno delle ragazze lariane. Oggi, tra l’altro, senza il mister Garavaglia. “Problemi personali” spiega il presidente Verga. Al suo posto in panchina il tecnico della primavera Claudio Cantoro.

calcio femminile acf como caprera immagini partita a cantù

Una farsa, insomma, per il calcio in rosa che cerca di crescere in fretta. Perchè se il Caprera già si è presentato a Cantù con nove giocatrici – e con un risultato finale ampiamente scontato – poi tutto è peggiorato con l’infortunio – uno dopo l’altro – di tre ragazze. Con il direttore di gara costretto a finire lì una partita che fin da subito da visto le lariane assolute protagoniste. Per la cronaca, il Caprera ha superato la metà campo avversaria un paio di occasioni in oltre 60 minuti di gioco. Detto tutto…..

 

Acf Como – Cf Caprera     11-0

Reti: De Paula al 2, De Paula al 10, Ferrario al 12, De Paula al 19, Ferrario al 36, Cascarano al 46, Ambrosetti al 50, Ferrario al 51, Ambrosetti al 60, Clerici al 62, Cascarano al 65. Poi gara sospesa, assegnato il 3-0 per Acf Como.

 

Di sicuro domenica prossima sarà altra gara per le lariane: a Meda scontro diretto con l’altra formazione – il Real Meda – a punteggio pieno assieme alle lariane. Gara importantissima e decisiva per il futuro della stagione. Dimentichiamo il tiro a segno e questa brutta pagina per tutto il movimento. Ora si deve fare sul serio per puntare al vertice come chiede il presidente Verga.