Quantcast

Strage di Erba, il consulente di Azouz chiede di esaminare 100 nuovi reperti foto

Eugenio Dorio oggi nella diretta di CiaoComo:"Chiediamo di analizzare cose mai prese in considerazione". La criminologa Brasi in studio.

La sua richiesta già presentata in Tribunale a Como, formalizzata in queste ore. La conferma stamane nella nostra diretta di CiaoComo di Mattina. Il biologo forense Eugenio Dorio, salernitano, uno dei massimi esperti in Italia, per conto di Azouz Marzouk chiede di poter esaminare 101 nuovi reperti (finora mai presi in considerazione) della Strage di Erba del dicembre 2006. Una novità, l’ennesimo colpo di scena di una vicenda che dal punto di vista della giustizia ha già una parole chiara e finale: ergastolo per Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi di Erba riconosciuti colpevoli in tre gradi di giudizio.

azouz marzouk in italia arrivo aereoporto coin la moglie

Ergastolo al quale i loro legali per primi – ma ora anche Azouz, uno dei primi a puntare l’indice contro i coniugi erbesi fin dall’inizio – si rifiutano di accettare. E da qui ecco la mossa del tunisino, da pochi mesi rientrato in Italia con la nuova compagna, una ragazza lecchese. Azouz ha chiesto a Dorio di esaminare le possibili incongruenze e di passare alla richiesta formale. Quanto questa decisione sarà rilevante per l’economia delle vicenda resta da chiarirlo. Nei mesi scorsi anche una inchiesta giornalistica della trasmissione “Le Iene” ha cercato di smontare il teorema accusatorio che ha portato i giudici all’ergastolo per i due coniugi.

E stamane, oltre a Dorio in collegamento da Salerno, in studio da noi la criminologa forense (nonchè analista comportamentale) Cristina Brasi (video sopra).