Aspettava i clienti per cedere la droga nei boschi di Cadorago: clandestino fermato foto

La fuga tra i cespugli, ma gli agenti lo rintracciano. Addosso dosi di stupefacenti. Tutto il dettaglio.

Ancora spaccio di sostanze stupefacenti nei boschi del comasco: la polizia di Como ha arrestato E.M., cittadino marocchino classe 1990, irregolare sul territorio dello Stato e senza fissa dimora. Ieri pomeriggio, nel corso di specifici servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, a Cadorago lungo la provinciale 31, un equipaggio della Polizia di Stato, notava una vettura che, in circostanze di tempo e di luogo alquanto sospette si fermava un istante per far discendere un giovane, il quale si dava alla fuga nella confinante zona boschiva.

 

 

Gli agenti  dopo un inseguimento dell’uomo, è stato rintracciato qualche istante dopo dietro un cespuglio dove aveva cercato di nascondersi alla vista degli operatori di Polizia. La perquisizione personale operata nell’immediatezza consentiva di rinvenire tre involucri contenenti complessivamente 21 grammi di eroina e 10 di cocaina, ma anche due telefoni cellulari e somme di denaro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Il giovane magrebino è stato portato  in Questura ed è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di sostanze stupefacenti. E’ stato portato in carcere.