Quantcast
Amici libri: le presentazioni della settimana targate CO - CiaoComo
Home

Amici libri: le presentazioni della settimana targate CO

libri como

Sono sempre parecchie le presentazioni librarie in città. Le librerie Ubik e Feltrinelli, in particolare, hanno un fitto calendario di incontri con autori, anche molto affermati, che transitano da Como nei loro tour promozionali. Se alle libreria comasche aggiungiamo quelle di Cantù, Erba, Canzo più le biblioteche, molte delle quali attivissime nell’organizzazione di incontri, e altri luoghi come bar e sale civiche, meno affini ai libri, ma sempre interessanti per intercettare pubblici trasversali, le occasioni per ascoltare uno scrittore nell’arco di una settimana sono davvero molte. Una manna per chi ama i libri (e ha tempo libero). Sul nostro sito nella sezione Cultura e spettacoli” e in quella degli Eventi, cerchiamo di rendicontare tutti questi incontri, ma non sempre ci riusciamo e ci scusiamo per qualche mancanza (ricordiamo sommessamente che è possibile in pochi minuti inserire da soli un evento in calendario facilitando di molto il lavoro della redazione).

Questa settimana abbiamo deciso di dare risalto alle molte presentazioni di libri scritti da autori del territorio che sono in programma a Como e dintorni.

libri como

Iniziamo da Anna Danielon che domani, mercoledì 16 ottobre alle ore 18, presenta il romanzo per ragazzi “Il primo quarto di luna – Avventura a Firenze” a La Feltrinelli di via Cesare Cantù a Como. 

Il libro d’esordio di Anna, una comasca che si è occupata di ecologia, scuola e altro ancora all’interno della P.A., ha una trama avvincente per una vicenda storica realmente accaduta, da leggere tutta d’un fiato.

Alex e Liam credono di avere ben poco in comune: ribelle e spavaldo, appassionato di astrofisica il primo, timido e studioso, amante dei libri il secondo. Finché un misterioso manoscritto del Seicento, capitato per caso nelle mani di Alex, non li unisce in una ricerca appassionante che li porterà da Dublino a Firenze: quale storia si nasconde dietro quelle righe, scritte in un italiano antico, trafugate durante l’alluvione fiorentina del 1966? Con l’aiuto di Laura, aspirante guida turistica, i due ragazzi si mettono sulle tracce dell’autore del manoscritto, tra tombe monumentali, osservatori astronomici e dipinti enigmatici, per scoprire non solo una storia avvincente, ma anche gli incanti dell’arte e della scienza, dell’amore e dell’amicizia.

La presentazione di “Il primo quarto di luna – Avventura a Firenze”  è abbastanza singolare perchè insieme ad Anna Danielon ci sarà la giornalista e grafologa Paola Mascolo, ma anche la docente della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Como Nord, Cecilia Tettamanti e, probabilmente, anche alcuni studenti della stessa scuola che hanno letto il libro in classe e interverranno alla presentazione portando il loro punto di vista. Del resto il libro è proprio ai ragazzi che si rivolge.

libri como

Rimanendo in Feltrinelli venerdì 18 ottobre, ore 18, per I Classici Dentro e Fuori  le impressioni di lettura tra liberi e reclusi sul libro di Elvio Fassone “Fine pena: ora”, un magistrato scrive al “suo” condannato. Per chi non conosce il progetto I Classici Dentro e Fuori dell’associazione culturale “Bottega Volante”, ricordiamo che si tratta di appuntamenti mensili di letture condivise della narrativa italiana e internazionale. Un venerdì al mese, insieme a un gruppo di detenuti del carcere del “Bassone” di Como, si leggono o rileggono libri classici, antichi e contemporanei, per assaporarne la bellezza e trarne spunti di riflessione sulla realtà di oggi. La riflessione su quanto letto viene riportata a chi sta fuori da Eletta Revelli e Katia Trinca Colonel negli incontri a La Feltrinelli.

Nell’appuntamento di venerdì ci sarà il contributo del magistrato e scrittore Vittorio Nessi, quanto mai prezioso per cercare di rispondere alla domanda “L’ergastolo è una giusta punizione?” scaturita dalla lettura di  “Fine pena: ora” (Sellerio), di Elvio Fassone, anche lui magistrato, che per quasi trent’anni ha tenuto una corrispondenza con l’uomo che lui stesso ha condannato all’ergastolo. Se ne parlerà con un gruppo di detenuti del Carcere del Bassone che hanno letto questo romanzo straordinario, una testimonianza accorata e lucida di due esistenze. Una storia che ci invita a riflettere sul senso della carcerazione e a cercare nuove strade per fare giustizia. Da Fine pena: ora è stato tratto uno spettacolo teatrale con Sergio Leone nella parte del magistrato e Paolo Pierobon in quella del carcerato, per la regia di Mauro Avogadro e adattamento di Paolo Giordano, vincitore del Premio Strega nel 2008.

Info www.facebook.com/Bottega-volante. L’ ingresso all’incontro è libero

libri como

C’è anche l’ingegner  Tino Tajana  tra gli autori di questa tornata di presentazioni, con “Il bigino del Duomo di Como” per l’Archivio Cattaneo. Alla Famiglia Comasca via Bonanomi 5, Como mercoledì 16 ottobre, ore 17, con l’intervento dell’editore ing. Damiano Cattaneo.

libri como

Un po’ fuori dagli schemi, ma assolutamente consono ai libri che si presentano, giovedì 17 ottobre alle ore 19 la libreria di Via Volta di Erba si sposta ad Albavilla per un incontro all’ Osteria Crott dal Murnee in via Roscio 8. Qui lo scrittore e critico musicale Maurizio Pratelli presenta “Vini e Vinili Gaber & Champagne” (Arcana, 2019)  il terzo volume della trilogia “Vini e Vinili, con una colonna sonora italiana
Nei due volumi precedenti Pratelli si era concentrata sui piccoli vignaioli del nostro Paese, prima accompagnati dalle canzoni americane e poi da quelle inglesi. Per compensare le nobili bottiglie transalpine occorreva una provocazione musicale: così Maurizio Pratelli e Dan Lerner hanno optato per una colonna sonora tutta italiana. Infine, compromessi da una sottile seduzione per i nostri vignaioli, hanno lasciato aperto un piccolo sentiero che ci riporta ancora in Italia.

L’aperitivo con l’autore sarà introdotto dalla giornalista  Dalila Lattanzi

libri como

Lunedì 21 ottobre Simone Bennardo, psicologa e scrittrice,  presenta il suo libro noir “Un nome schedato” (Gli Alisei), alla libreria Ubik di Piazza San Fedele a Como (ore 18).

In un curioso dialogo con il giornalista sportivo, specializzato in automobilismo, Mario Alberto Cucchi, Simona racconterà anche gli spericolati inseguimenti della sua eroina, la dottoressa Susanna Sogni, psicologa come lei, comasca come lei, però un tantino più sconclusionata. Nel noir “Un nome schedato” Susanna vive in una minuscola casa affacciata sul lago di Como, e, da brava psicologa senza un lavoro fisso, sbarca il lunario come può ricevendo i suoi pazienti in uno studio trascurato, in affitto. Susanna ha un’amica del cuore, la Fede, e due grandi passioni: i vini costosi e la guida sportiva. Di suo, Susanna non è una gran chiacchierona e nemmeno tanto socievole, e a completare il tutto, a un certo punto, nel suo studio viene ritrovata morta la padrona di casa, Angelica Nani, con cui proprio qualche giorno prima aveva discusso. Le prove fanno ricadere più di un sospetto proprio sulla dottoressa Sogni, che si ritrova così dapprima sospettata, poi indagata e infine arrestata. Tra risvolti inquietanti che emergono sul passato di Susanna e periti antipatici ma affascinanti, le indagini sembrano convergere solo su di lei. E tutto sembra ormai deciso. Susanna riuscirà a dimostrare la sua innocenza e la polizia ad arrestare il vero colpevole? E le cose sono davvero come sembrano?

Già che abbiamo voltato alla prossima settimana ricordiamo altre libri “comaschi” in arrivo:

Mercoledì 23 ottobre ore 20,45 la Biblioteca “Paolo Borsellino” di Como in  Piazzetta Venosto Lucati, ospita la presentazione di “Alessandro Maggiolini. Un Vescovo da prima pagina” di Laura D’Incalci. All’incontro di presentazione del libro dedicato alla figura dello storico Vescovo di Como interverrano S.E. Mons. Oscar Cantoni, Vescovo di Como, Giorgio Gandola già direttore de La Provincia e giornalista de La Verità e di Panorama, Diego Minonzio direttore de La Provincia

Giovedì 24 ottobre alle 18 alla libreria Plinio Il Vecchio di via Vitani, 14 la presentazione di “Finchè morte non ci separi” (youcanprint, 15 euro),  il romanzo con cui il comasco Davide Fent torna in libreria dopo la raccolta di poesie “Emersioni lacustri”. Nelle 226 pagine l’intento di Fent non è quello di portarci al fronte, ma “di fronte”: ovvero davanti a quegli uomini che, usciti dal carnaio della Prima guerra mondiale, videro le loro vite stravolte. Feriti nel corpo come nello spirito, mutilati nella mente come nelle membra. Fent ha scelto di riunire l’azione in un albergo – luogo precario per eccellenza -, unico approdo rimasto a esistenze che altrimenti finirebbero per aggirarsi senza meta sulla terra smossa dalle bombe, nel paesaggio sconvolto dalla ventata di violenza che ha sorpreso uomini e cose. In questo tentativo di ritrovare l’amore per la vita, si incontrano, e si parlano, an- che coloro ai quali la logica della guerra aveva imposto, fino a poco prima, il ruolo di nemici.

Con Fent dialogherà Enrico Levrini

libri como

Chiudiamo tornando a La Feltrinelli Como dove venerdì 25 ottobre alle 18 Fabrizio Barabesi e Manuela Lozza, accomunati da due figli, la stessa professione: giornalista e la passione per il rock, presenteranno il libro compilation delle 50 canzoni per crescere piccoli demoni “Baby rock“.

Di questi ultimi libri ci occuperemo anche nei prossimi giorni perciò, stay tuned

 

 

commenta