Quantcast
Autostrada chiusa per lavori e lo stop diventa un caso: proteste e forte rabbia - CiaoComo
Il caos

Autostrada chiusa per lavori e lo stop diventa un caso: proteste e forte rabbia

Numerose anche le segnalazioni da noi dopo la decisione di bloccare il traffico sabato sera. Il Comune chiede ad Autostrade di non ripetere simili situazioni

Diventa un caso la nuova chiusura – avvenuta sabato notte tra Como centro e Chiasso – dell’autostrada A9 per alcuni lavori di sistemazione ed adeguamento delle gallerie comprese in questo tratto. Un caso con tante proteste, come quelle arrivate in questo fine settimana in redazione. La chiusura del tratto, inevitabilmente, ha provocato un lungo serpentone di auto che partiva da Lazzago e che poi, attraverso Breccia, San Fermo, Monte Olimpino, arrivava fino a Chiasso. Tante auto italiane, ma anche con targa straniera dirette oltreconfine e costrette alla deviazione. Nessuna alternativa e traffico congestionato per ore anche in piena notte.

 

Tra la rabbia di chi è rimasto bloccato qui e l’indignazione di chi ci ha segnalato la mancanza o quasi di cartelli ad indicare la chiusura ed ancora peggio i percorsi alternativi. Per alcuni nostri lettori i cartelli sarebbero stati scritti a mano, praticamente illeggibili. Autostrade per l’Italia chiede scusa e si limita a precisare con una nota che è pronta a collaborare per migliorare la situazione. Il Comune di Como, con l’assessore alla viabilità Vincenzo Bella, assicura una richiesta precisa e circostanziata della vicenda affinchè simili situazioni non si debbano più ripetere in futuro.

commenta