Quantcast

giovedì, 20 gennaio 2022 - Aggiornato alle 19:17

Arresti per spaccio di Shaboo: tanti consumatori anche nel comasco. foto

Una decina i dipendenti dalla pericolosa sostanza. Tutte le immagini diffuse questa mattina dai carabinieri

Produzione, traffico e detenzione di Shaboo a Como: sono sei gli arresti con la collaborazione dei carabinieri di Milano, Monza e Modena. I protagonisti della banda scoperta sono cinque filippini e un nigeriano. Gli spacciatori hanno circa trent’anni e sono stati colti in flagranza di reato dai Carabinieri di Como. La sostanza, spiegano i carabinieri, si presenta come cristalli di metanfetamina ricavati da farmaci facilmente reperibili  dai quali si estrae la pseudoefedrina. Questa viene mischiata con acidi, come quelli presenti nelle batterie. Crea fortissima dipendenza già dopo la prima dose e permette di non sentire la stanchezza e lavorare anche 20 ore. Vista la caratteristica cristallina e il prezzo alto (una dose di 0,1g costa 80/100 euro) questa nuova droga viene chiamata Swarovski. Sono stati identificati consumatori italiani anche nel comasco, alcuni testimoniano di essere dipendenti da 10 anni.

Shaboo sequestrato dai carabinieri di Como operazione antidroga

La Shaboo è una droga in via di diffusione, probabilmente il controllo di questo traffico è cinese. Si fuma con delle pipe e provoca perdita di denti, di capelli e deformazioni corporali. Ha effetti simili alla cocaina ma ampliata di 10 volte. Il problema che riscontrano i carabinieri è la facilità di occultamento poiché è anche inodore.