Quantcast

Hockey Como sprecone, il Bressanone spietato: i lariani restano a mani vuote foto

Partita stregata per i ragazzi di Malkov: giocano bene, ma poi commettono diversi errori. Gli avversari li puniscono con Taufer.

I Falchi di Bressanone espugnano il palaghiaccio di Casate contro un Hockey Como sciupone e conquistano la terza vittoria in campionato. Match-winner il giovane attaccante Federico Demetz a cui vanno assegnate due reti che corrispondono a due gravi errori della difesa lariana. Coach Malkov si presenta alla prima di campionato in casa con tre linee di difesa e quattro in attacco, ma già dal minuto 2:49 si vede costretto ad un duro match in salita per un banale errore in difesa che porta alla prima rete di Demetz. I lariani non mollano e per ben due tempi cercano di bucare la porta di un ottimo Kosta che dice no a più occasioni create dai comaschi.

 

La partita si decide nel terzo tempo dove sebbene i falchi di Bressanone ci lasciano 8 minuti di penalità prima in contropiede a cui risponde il bellissimo goal di Taufer e dopo a causa di un autogoal e un goal a porta vuota chiudono i titoli di coda. Peccato perché i ragazzi di coach Malkov hanno fatto la partita ma la stanchezza nel terzo tempo e i troppi errori in difesa e davanti porta avversaria hanno decretato un risultato che sta veramente stretto ai lariani.,

 

 

Hockey Como – HC Falcons Brixen 1-4 (0:1, 0:0, 1:3)

 

Goal per il Como: #44 Francesco Taufer

 

Hockey Como: #3 R. Codebò, #7 R. Valli, #8 D. Fusini, #11 D. D’Agate, #13 M. Formentini, #14 F. Ambrosoli (C), #15 G. Tilaro, #21 R. Redi, #22 L. Zordan, #23 R. Ambrosoli, #24 M. Meneghini, #25 L. Casiraghi, #27 D. Cortenova, #28 A. Paramidani, #29 L. Vola, #33 D. Xamin, #36 D. D’Agate, #40 F. Tesini, #44 F. Taufer, #73 F. Guaita, #77 H. Majul.

 

Allenatore: Petro Malkov.