La cerimonia

Veniano aspetta tutto il Crotone per salutare Sergio: chiesa gremitissima

La squadra calabrese, dove lavorava il preparatore, è arrivata con un'ora di ritardo sull'orario previsto per la cerimonia: sacerdote e familiari abbracciati dallo staff

Una chiesa gremita. Decine di persone all’interno, altrettante fuori. All’interno i familiari, affranti, gli occhi lucidi. Il funerale di Sergio Mascheroni oggi pomeriggio a Veniano è iniziato quasi un’ora dopo rispetto all’orario stabilito. Nessuno ha avuto da dire nulla: nel frattempo è stato recitato il rosario. Sacerdote e familiari hanno atteso l’arrivo dell’ultima squadra – dove lavorava come preparatore atletico – di Sergio, il Crotone. E tra volo e traffico da Milano a Veniano, la squadra -. con mister Stroppa in testa – è arrivata in chiesa alle 16. Tutti in fretta all’interno della chiesa parrocchiale per stringersi attorno alla compagna di Mascheroni, ai figli, ai suoi parenti. UN caldo, intenso, affettuoso abbraccio. Prima della squadra erano arrivati anche l’ex portiere Dida e Paolo Maldini a rappresentare il Milan, formazione nella quale ha lavorato prima di arrivare il Calabria

 

E proprio i ragazzi di Stroppa – assieme allo staff – hanno voluto esserci per questo struggente saluto. Il Crotone è rimasto profondamente colpito da questa disgrazia costata la vita al giovane preparatore, amato e stimato da tanti: il suo decesso durante una escursione in montagna -. per una battuta di caccia – con il padre. Scivolata nel dirupo e niente da fare per lui.

 

All’esterno della chiesa un paese attonito, incredulo. Per la secondo volta in pochi mesi Veniano ha avuto la chiesa piena di persone per un dolore troppo forte: prima il giovane ucciso per una folle discussione alla festa del paese – la scorsa estate – ora questa nuova disgrazia che lascia senza parole. A Veniano anche tanti amici di Albavilla, il paese del quale era originario lo sfortunato Sergio

Più informazioni
commenta