L’assessore conferma: tempi lunghi per riaprire la piscina di Muggiò, rabbia dei club foto

Lo spiega in Commissione. Accordo tra Comune e Federazione, ora lavori di manutenzione. Un paio di mesi almeno. Tante società in difficoltà

Ci vorranno almeno un paio di mesi per poter riaprire la piscina di Muggiò. Tempi molto lunghi, come ipotizzato nei giorni scorsi, per sistemare ed avere a disposizione nuovamente l’impianto. Lo ha spiegato oggi, davanti alla Commissione comunale, l’assessore ai lavori pubblici di Como Vincenzo Bella. Ipotizzare un paio di mesi è certamente corretto anche se questo fa salire la rabbia delle società sportive del territorio che, oltre ad avvisare i propri tesserati del disagio, stanno cercando ora come poter porre rimedio ad una così prolungata assenza di acqua.

 

L’accordo con la Federnuoto è stato raggiunto: la progettazione e la realizzazione dei lavori nell’impianto saranno di competenza della Federazione, il Comune pagherà le spese.  I lavori non riguardano la ristrutturazione ma la manutenzione straordinaria e sono necessari per certificare l’inizio attività. La piscina è chiusa dallo scorso mese di luglio. Disagi anche per i tanti appassionati di nuoto che ora – al pari delle società sportive – si devono trovare una alternativa per i prossimi mesi.