Quantcast

San Bernardo a Brindisi, Pancotto ai suoi ragazzi:”Sfrontati si, ma non presuntuosi” foto

La richiesta del coach di Cantù per il debutto stagionale in LBA:"Loro allenato da un grande tecnico, hanno talento ed esperienza"

Si parte. Debutto di giovedì sera e non come spesso avviene alla domenica. Ma cambia poco. Cantù pronta ad iniziare il nuovo campionato di LBA con una trasferta ricca di insidie a Brindisi. Giovedì sera (ore 20,30) la palla a due contro la Happy Brindisi di Vitucci. Fiducioso alla vigilia, Cesare Pancotto – all’esordio ufficiale sulla panchina biancoblù – ha presentato la prima giornata di Legabasket Serie A che vede i suoi giovani affrontare una squadra molto ben strutturata. Le richieste di Pancotto: sfrontati il giusto, non presuntuosi. Coraggio e fiducia da trovare subito per non partire intimoriti.

Queste le sue parole nell’incontro con la stampa alla vigilia del match di Brindisi

LE SUE PAROLE SUGLI AVVERSARI DEL DEBUTTO

Parlando di Brindisi, invece, mi vengono in mente tre cose: è una squadra che la scorsa stagione ha fatto i playoff, che ha appena disputato la Supercoppa e che prenderà parte alla Champions Legaue. Si tratta di un gruppo esperto, lungo e talentuoso, con tanti punti mani e allenato da un allenatore bravissimo come Vitucci, grande conoscitore della realtà brindisina. Il campo di Brindisi è molto caldo: il tifo è sempre di grande energia ma comunque sempre corretto. Voglio precisare che non parlerò mai di pressione, la cosa più importante è concentrarsi solo su quello che accade dentro al campo. Per me la tensione è sempre un elemento positivo perché scatena energia”.