Quantcast
Lo choc

Erba sotto choc per la morte di mamma e figlio:”Vero dramma della solitudine”

Le parole del sindaco Airoldi, la sua precisazione:"Erano seguiti dai servizi sociali fino ad inizio 2018: poi non hanno voluto più il nostro aiuto"

Portavoce dei sentimenti dei suoi concittadini. Choc, dolore e tanto sgomento per la morte di Lidia Losavio, 91 anni, e Gianni Pasella, 67 anni, i loro corpi rinvenuti martedì nel tardo pomeriggio in frazione Crevenna di Erba. Il sindaco Veronica Airoldi è attonita come tutte le persone che hanno saputo di questa tragedia. “Un dramma della solitudine” lo definisce il sindaco, scosso quando il suo comandante della polizia locale ha spiegato l’accaduto e la tremenda scoperta.

 

In attesa dell’autopsia – disposta dalla Procura per fare piena luce sul loro decesso – lo stesso sindaco precisa e chiarisce un altro aspetto molto importante della vicenda:”La famiglia – dice il primo cittadino – era seguita dai servizi sociali fino ai primi mesi del 2018. Scaduta la convenzione con noi, il figlio della signora ci ha detto che non intendevano avvalersi più del nostro aiuto. Ne abbiamo preso atto. Ora, dopo questa tragedia, posso dire che il nostro aiuto avrebbe potuto essere importante“.

 

Da fissare la data del funerale di mamma e figlio. L’ipotesi più probabile – davvero da lasciare senza parole – quella di un malore del figlio che accudiva la donna, bloccata da anni a letto. E la stessa, impossibilitata a chiedere aiuto, sarebbe successivamente morta. Dramma che lascia senza parole come dice il sindaco Airoldi.

 

commenta