Quantcast

Ubriaco al pronto soccorso del Sant’Anna: botte alle guardie che cercano di calmarlo foto

L'ennesimo episodio di violenza. Preoccupazione del personale in servizio. I due aggrediti non sono in gravi condizioni.

Due guardie del servizio di vigilanza dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo rimaste contuse per l’ennesima aggressione avvenuta al pronto soccorso della struttura lariana. Le guardie sono state chiamate dal personale medico per tre persone che creavano problemi in sala d’attesa e sono state poi aggredite da una di queste, già note per episodi simili. Non sono gravi anche se hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici del vicino pronto soccorso.

 

Probabilmente i tre erano in stato di alterazione psico-fisica per avere ingerito troppo alcool in precedenza. Uno di loro, alla richiesta di allontanarsi, non ha ubbidito, ma ha iniziato a minacciare ed insultare le guardie in servizio. Per fermarlo, nella sua follia, intervenuti anche i carabinieri. Il protagonista denunciato.

 

E questo episodio – l’ennesimo come detto – mette in evidenza in tutta la sua complessità il problema delle violenze e delle aggressioni – non solo verbali – nei vari ospedali della provincia. Sant’Anna, certo, dove l’affluenza è maggiore che da altre parti, ma senza dimenticare anche le altre strutture. Un allarme che riguarda personale infermieristico e sanitario, oltre a quello di controllo e vigilanza.