Quantcast

L’ Osteria del Beuc di Cernobbio abbraccia la campagna plastic free di Music For Green

Liberi dalla plastica, al momento sembra un’utopia. Però ci sono iniziative in partenza o già in atto, che cercano di motivare ad un uso più consapevole degli imballi in plastica riducendone, drasticamente, la presenza nelle nostre abitudini. Qualche settimana fa Confcommercio Como ha presentato il progetto “Plastic-free Zone” con il quale l’associazione dei commercianti del presidente Giovanni Ciceri imbocca speditamente la strada della riduzione della plastica monouso, prima tra tutte quella delle bottigliette delle bibite e dell’acqua minerale. Oggi il direttore di Confcommercio Graziano Monetti è stato ospite di Ciaocomo Radio per illustrare i particolari del progetto

Dai progetti di lungo respiro ai fatti, ecco che alcuni esercenti comaschi hanno deciso di eliminare dai loro locali cannucce, bicchieri e bottigliette di plastica accogliendo l’invito dell’associazione Music for Green che ha lanciato l’idea di eventi senza plastica volti a sensibilizzare il pubblico su un tema di estrema importanza e attualità. Un’iniziativa subito applaudita anche da Confcommercio Como, nella figura del Presidente Giovanni Ciceri e del Direttore Graziano Monetti che si ripromettono di supportarla e diffonderla a tutti gli esercenti sensibili al tema.

Il Krudo Como ha annunciato di puntare al plastic-free durante un evento musicale la scorsa settimana ottenendo l’approvazione degli amministratori cittadini, ora è l’Osteria del Beuc di Cernobbio a bandire la plastica e per annunciarlo ha scelto la Festa del Borgo del 21 settembre organizzando una grande performance musicale della Lario Brass Band. Con questo evento la politica “plastic free” di Music For Green sbarca a Cernobbio.

osteria del beuc

C’è da sottolineare che Claudia Visconti, storica gestrice dell’Osteria del Beuc, è da tempo in prima linea con tutto il suo staff per fare la raccolta differenza, ogni rifiuto nell’apposito contenitore è un ordine di servizio accolto da cucina e sala con entusiasmo come ci ha detto Claudia.

L’Osteria, che si trova nel vecchio borgo a lago di Cernobbio, è un luogo dove si mangia molto bene, ma Claudia vuole che ci si senta anche bene e la musica dal vivo è un’attenzione in più che spesso regala ai suoi clienti (e a tutti quelli che vogliono partecipare senza alcun obbligo di consumazione).  Per questa occasione proporrà uno speciale concerto in pieno stile New Orleans: una nuova produzione di Music For Green Events che vedrà un ensemble di musicisti di altissimo livello sfilare, a partire dalle ore 20.00, riempiendo di Dixieland e di alta qualità via Cavallotti, per l’occasione allestita con una tavolata dove si potranno degustare piatti tipici della cucina dell’Osteria del Beuc e le guarnizioni floreali create da Giò Ratti. Una festa con tanto divertimento e zero plastica è l’invito di Claudia Visconti

osteria del beuc

SABATO 21 SETTEMBRE
Festa del Borgo
DIXIELAND con Lario Brass Band (Alfredo Ferrario al clarinetto, Rudy Migliardi al trombone, Mauro L. Porro al sax, Massimo Caracca alla batteria, Claudio Nisi al basso tuba e Dario Lavizzari al banjo)
ore 20.00 • Osteria del Beuc via Cavallotti 1, Cernobbio

L’esempio su come si possono adottare buone pratiche sono il modo migliore per sensibilizzare sull’argomento  – commenta infine il Presidente di Music For Green Events Gabriele Gambardella – confrontandomi con l’Assessore all’Ecologia Alessandra Santini e l’Assessore alle Attività Produttive Mario Della Torre è emerso che il Comune di Cernobbio ha in  fase di studio, modalità per ridurre al minimo l’impiego di plastica inutile”.

Ribadiamo l’impegno della nostra associazione per i mesi a venire: sensibilizzare, durante i nostri eventi musicali e non solo, gestori e fruitori dei locali a fare la cosa giusta.”