Quantcast

Strage di Erba, la Cassazione dice si a nuovi accertamenti:”Vogliamo la revisione” foto

Soddisfatti i legai dei coniugi Romano. Ora resta da fissare la data della discussione. Per i giudici di Como la vicenda è già chiusa:"Richieste immotivate".

La Cassazione non chiude la strage di Erba, ma dispone nuovi accertamenti e chiama in causa il Tribunale di Como. La difesa di Olindo Romano e Rosa Bazzi segna un punto nella battaglia legale senza fine per ottenere una revisione del processo nonostante la condanna definitiva all’ergastolo dei coniugi responsabili della strage di Erba dell’11 dicembre 2006. Per un vizio di forma, infatti, la Cassazione ha accolto la richiesta dei legali Fabio Schembri e Luisa Bordeaux di trasmettere alla Corte di Assise di Como la richiesta della difesa di nuovi accertamenti trovati nella casa di via Diaz. Di sicuro una decisione che i due legali prendono come un punto a favore.

olindo romano e rosa bazzi strage di erba

 

La Corte dovrà dunque rivalutare le istanze, convocando le difese in data ancora da definire. Di sicuro entro i prossimi mesi. Secondo i giudici di Como, le richieste dei legali della coppia omicida sono immotivate e inutili per scalfire l’impianto su cui è fondata la condanna definitiva. Si attende ora che sia fissata la data di questa ennesima “puntata” di una battaglia infinita tra accusa e difesa.

.

L’obiettivo dei legali dei due resta l’ipotesi di presentare una richiesta di revisione del processo per l’omicidio di Raffaella Castagna, del figlio Youssef, della mamma Paola Galle e della vicina Valeria Cherubini, oltre che del ferimento di Mario Frigerio. Olindo e Rosa sono in carcere da gennaio 2007 e sono stati riconosciuti colpevoli del delitto: per entrambi carcere a vita.