Quantcast

Limido, sperona l’auto per carabinieri per sfuggire all’arresto: un chilo di droga foto

Un giovane immigrato in cella per detenzione a fini di spaccio. Quando vede i militari cerca di scappare. Bloccato poco dopo

Importante operazione dei militari della Stazione Carabinieri di Mozzate: hanno tratto in
arresto, in flagranza di reato, B.A., 25 enne, cittadino marocchino, senza fissa dimora,
irregolare sul territorio nazionale, accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio
di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.
Il tutto è avvenuto in Limido Comasco (CO), in Piazza Sant’Abbondio, quando, i militari, insospettiti da un soggetto in atteggiamento equivoci, hanno proceduto a controllarlo. Il giovane, per cercare di evitare il controllo, ha tentato la fuga a bordo della sua auto speronando ripetutamente il veicolo militare ma non riuscendo nell’intento poiché,
raggiunto dai militari operanti dopo un breve inseguimento, è stato bloccato e
immobilizzato.

 

Perquisita la sua persona e la sua autovettura, è stato rinvenuto nella sua disponibilità un panetto di sostanza stupefacente del tipo eroina dal peso complessivo di 500 grammi nonché le chiavi di un’abitazione. Estese le ricerche anche all’edificio, è stato rivenuto un ulteriore panetto di eroina di analogo peso (il tutto, quindi, di un 1 kg). L’arrestato, concluse le formalità, è stato associato alla Casa Circondariale di Como Bassone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.