Europei in Polonia, i ragazzi Briantea chiudono quinti e sfuma il sogno di Tokyo foto

Cinque giocatori della UnipolSai schierati dal Ct Di Giusto. Uguagliato il miglior risultato del 2013, ma niente Olimpiadi il prossimo anno.

Quinto posto e tanta amarezza. Si è conclusa ad un passo dal sogno l’esperienza della Nazionale italiana maschile di basket in carrozzina al Campionato Europeo in Polonia che ha visto trionfare la Gran Bretagna. L’obiettivo Tokyo 2020 è sfumato dopo essere stato cercato e rincorso fino alla delusione della sconfitta maturata contro la Turchia (63-58) nel quarto di finale di Euro2019: il gap di 5 punti è risultato fatale per gli uomini di coach Carlo Di Giusto. Gli azzurri hanno detto, quindi, ‘addio’ alla possibilità di staccare un pass per la prossima Paralimpiade – quattro i
biglietti disponibili per le squadre provenienti dal continente europeo, conquistati da Gran Bretagna, Spagna, Germania e Turchia – dopo un lavoro iniziato 4 anni fa e culminato nella preparazione degli ultimi 2 mesi. I 12 convocati della Nazionale italiana, tra i quali erano presenti i 5 portacolori della UnipolSai Briantea84 Filippo Carossino – capitano -, Jacopo Geninazzi, Giulio Maria Papi, Francesco Santorelli e Ahmed Raourahi – nello staff anche Claudio Possamai, arruolato come meccanico – hanno conquistato il miglior piazzamento in un Europeo dal 2013. Anche in quell’occasione, a Francoforte, l’Italia raggiunse la quinta posizione.

 

IL CAMMINO – Partenza tutta in salita contro la Gran Bretagna di Ian Sagar (54-76 per i
britannici) che si è laureata Campione d’Europa dopo la sfida vinta 77 a 52 ai danni della
Spagna nella finalissima di domenica 8 settembre. La reazione azzurra a 3’ dall’intervallo
lungo (10-2 il parziale) ha dato fiducia al gruppo azzurro che però si è dovuto arrendere al
definitivo affondo dei britannici. Grinta che si è rivista nella sfida successiva contro
l’Austria con un secondo quarto dominante (23-11 per il 32-17 dopo 20’) a fare la
differenza e una squadra che è stata capace di soffrire all’inizio del terzo quarto, nel
momento migliore degli avversari.
Nella terza giornata di gare è stata preziosissima la vittoria maturata contro la Polonia (68-
70) e risolta nel finale di match. Gli azzurri sono partiti molto male contro i padroni di casa
(21-10 dopo i primi 10’), ma hanno completamente svoltato la partita nei 2 quarti
successivi fino al momentaneo – 2 (55-53) all’inizio del terzo quarto. Gli ultimi 10’ sono stati
giocati con tantissima intensità, punto a punto. L’Italia ha avuto la meglio grazie ad una
prestazione di squadra che ha confezionato un’importante vittoria ai fini della classifica. Il
match contro la Germania è iniziato sulla stessa linea d’onda, ma i tedeschi sono saliti in
cattedra e hanno ingranato. Non è bastato il finale d’orgoglio azzurro a rimediare la
sconfitta (81-72).

 

È stata l’ultima partita in programma del girone a consegnare all’Italia il
passaggio del turno ai quarti di finale dopo il 53 a 44 contro la Svizzera, mai messo in
discussione. Davanti agli azzurri ha poi sorriso la Turchia che con esperienza e forza ha
infranto il sogno degli uomini di coach Di Giusto di qualificarsi alla prossima Paralimpiade
a Tokyo. Delusione e amarezza per quello che sarebbe potuto accadere, dopo un girone affrontato con dignità e maturità. Negli ultimi 2 giorni di gare, l’Italia ha vinto contro Francia (63-51) e ancora Polonia (84-72) mettendo sul parquet di gioco una grande reazione dopo la delusione di non aver staccato un pass per il Giappone. Quinto posto e occhi al futuro per una Nazionale che sta già pensando all’Europeo 2021.

 
LE STATISTICHE DEI PORTACOLORI DELLA UNIPOLSAI
Filippo Carossino
Media minuti giocati a partita: 11,11
Totale punti realizzati: 34
Jacopo Geninazzi
Media minuti: 20,34
Tot. punti realizzati: 39
Giulio Maria Papi
Media minuti: 19,20
Tot. punti realizzati: 99
Francesco Santorelli
Media minuti: 6,34
Tot. punti realizzati: 5
Ahmed Raourahi
Media minuti: 35,18
Tot. punti realizzati: 56

 
I RISULTATI – GIRONE A
Italia – Gran Bretagna 54-76 (31/8, ore 19)
Italia – Austria 71-47 (1/9, ore 14)
Polonia – Italia 68-70 (2/9, ore 16.45)
Germania – Italia 81-72 (3/9, ore 18.30)
Italia – Svizzera 53-44 (4/9, ore 16.45)
CLASSIFICA FINALE DEL GIRONE A
Gran Bretagna pt 10 (ai quarti)
Germania pt 8 (ai quarti)
Italia 6 pt (ai quarti)
Polonia pt 4 (ai quarti)
Svizzera pt 2
Austria pt 0
Quarti di finale
Turchia – Italia 63-58 (6/9, ore 18.30)
Crossover quinto-ottavo posto
Francia – Italia 51-63 (7/9, ore 14)
Finale quinto-sesto posto
Polonia – Italia 72-84 (8/9, ore 12.15)