Bianca e Rebecca a casa con il bronzo dagli Europei Under 17: felicità-Comonuoto foto

Le due ragazze terribili delle Rane Rosa sul terzo gradino del podio in Grecia. Battuta l'Olanda dopo una grande finale, domani in diretta da noi.

Tornano a casa dalla Grecia con una splendida medaglia di bronzo al collo. E domani sera – ore 18 diretta radio e Facebook – sono in diretta da noi a festeggiare questo grande traguardo. Rebecca Bianchi e Bianca Romanò hanno chiuso alla grande – entrambe componenti del rooster del Ct – l’esperienza in Grecia (a Volos) ai campionati europei Under 17 di pallanuoto femminile. Le due ragazze della Comonuoto mai così in alto: traguardo spettacoloso, accolto con entusiasmo dal presidente Bulgheroni, dirigenti, coach Tete Pozzi e da tutti i familiari.

 

1-2 posto
SPAGNA-RUSSIA 12-113-4 posto
OLANDA-ITALIA 6-9 (2-2, 2-3, 2-2, 0-2)
Olanda: Keijzer, Kammerman 1, Plugge, Vermeulen 1, Meijer, Hogervorst, Ankone 1, Van de Velde, Vleeshakker 3, Bijkerk, Bas, Pauli, Van den Dobbelsteen.
Italia: Sena, Romanò, Spampinato 3, Gant, Bianchi, Iannarelli 1, Giustini 1, Parisi, D. Bettini 2, Di Maria, Klatowski, Cò, Gregorutti.
Arbitri: Castrilli (Sui) e Dreval (Srb).
VOLOS – Con una gran partita, soprattutto in difesa, l’Italia batte nettamente l’Olanda (una delle principali favorite per il titolo), sale sul podio con la medaglia di bronzo al collo e arricchisce ulteriormente una stagione indimenticabile per le nazionali azzurre. Bravissime Klatowski e compagne, ma bravo soprattutto Paolo Zizza a ridare carica, morale e fiducia alla squadra dopo la sconfitta con la Russia in semifinale.
Rispetto a sabato, ci sono in formazione Nesti e Parisi. Tra i pali gioca Gregorutti. Gara molto equilibrata nei primi due tempi, l’unico doppio vantaggio è orange (4-2) e l’Italia è bravissima a ribaltarlo (4-5) con i gol di Giustini, Bettini e Spampinato. Sul 5-5, poi, una doppietta di Klatowski consente al giovane Setterosa di staccare definitivamente le avversarie (5-7). Da questo momento in poi, nonostante tutti i suoi sforzi, l’Olanda non riuscirà più a raggiungere le azzurre, che sul 6-7 si mettono la medaglia al collo grazie alle reti della sicurezza realizzate da Spampinato e Bettni (6-9).