Quantcast

Miss Italia è di Vigevano, il televoto non premia Iryna e Martina: brave lo stesso foto

Carolina Stramare conquista il titolo dopo essere stata ripescata. Le due comasche si fermano prima. Ecco chi sono

Miss Italia lombarda, ma non comasca. Carolina Stramare, 20 anni, in gara con il numero 3, è la vincitrice del concorso Miss Italia 2019. Nella finale di Jesolo, trasmessa in diretta da Rai 1, Stamare, di Vigevano (Pavia), si è imposta su su Serena Petralia (numero 20), 20enne siciliana di Taormina, e Sevmi Fernando (numero 62), 20 anni, di Padova, che con lei costituivano la terna finalista.

 

È la prima volta che il concorso di bellezza, giunto alla 80/a edizione, ha visto la scelta della vincitrice esclusivamente con il televoto. Carolina Stramare era stata esclusa nelle precedenti fasi di votazione, ma è stata ripescata dalla giuria delle ‘Miss storiche’, che poteva riportare in gara con le ultime due sfidanti, Fernando e Petralia, una sola concorrente. La nuova Miss Italia è alta un metro e 79, ha occhi verdi e capelli castani, è attualmente iscritta ad un corso di grafica e progettistica all’Accademia delle Belle Arti di Sanremo, e lavora da circa tre anni come modella.

 

Niente da fare per le due comasche in gara ed arrivate tra le finaliste del concorso di bellezza arrivato a tagliare il traguardo dei suoi 80 anni: si tratta di Iryna Nicoli dalla Valle d’Intelvi una fascia l’ha già indossata, quella di Miss Miluna. E’ un bel traguardo, certo, per la ventenne nata in Ucraina iscritta al corso di Economia e Management dell’Università Svizzera Italiana. L’altra comasca arrivata alla finale è Martina Pagani di Beregazzo con Figliaro che studia Scienze Biologiche all’Università degli Studi dell’Insubria a Varese.

 

(foto dalla pagina Facebook di Miss Italia80)