Quantcast

Challenger di Como, tutto pronto a Villa Olmo e c’è anche il canturino Arnaboldi foto

Il tennista lariano eliminato dagli Us Open fa rotta sul Lario. Sarà una delle star di questa edizione. Si parte lunedì.

Si chiude con un bilancio di due vittorie e quattro sconfitte per gli italiani la prima giornata di qualificazioni maschili degli Us Open di tennis, qualifiche che interessano da vicino anche il Challenger Atp “Città di Como”, che comincerà lunedì prossimo sui campi di Villa Olmo (venerdì la presentazione ufficiale all’Hilton Como Lake). Molti degli iscritti al Challenger, infatti, stanno affrontando le qualificazioni dello slam statunitense e, in caso di eliminazione, saranno al via del torneo comasco: uno che è atteso è Andrea Arnaboldi, canturino, ieri estromesso dagli Us Open in due set con doppio 6-4 dall’ecuadoregno Emilio Gomez, numero 172 al mondo.

È stata una partita che Arnaboldi ha ha interpretato al meglio anche se poi non ha sfruttato una doppia palla di break a disposizione. E così il canturino fa la valigia direzione Como dove non è mai stato molto fortunato. Conta di rifarsi quest’anno: a luglio, lo ricordiamo, Arnaboldi  è arrivato al primo turno di Wimbledon nel tabellone principale.

 

Del Challenger di Como se n’è parlato anche a Sport Magazine in diretta radio e Facebook proprio dai campi di Villa Olmo per le ultimissime sul torneo con il Dt Paolo Carobbio e la presidente Chiara Sioli. Venerdì mattina all’Hilton di Como, come detto, presentazione ufficiale della manifestazione che vede i protagonisti affrontarsi in singolo (Trofeo Banca Intesa) e doppio (Trofeo Bianchi Group).