Quantcast

A Night with Sench all’Ostello Bello

Più informazioni su

Sandro Bianchi da 40 anni è Sench, e Sench sta dentro la scena punk e dintorni della provincia comasca come appassionato ascoltatore e cultore di ogni più piccolo vagito che vi venga emesso. Sench diffonde il volgo musicale anche attraverso la radio con il suo programma “Ratta ta ta ta” su Ciaocomo Radio. Sench riesce perfino a giocare ad essere musicista egli stesso.

Sench sarà all’Ostello Bello Lake Como sabato 27 luglio dalle ore 21 in avanti per una (ironica) Night with Sench nel giardino segreto dell’ostello di viale Rosselli. Ingresso gratuito

Proveniente dagli ultimi guizzi della politica extraparlamentare e da quel grande magma che fu il Movimento del ’77,  Sench nel 1982 fonda con Speedy Angel i Potage, la prima band veramente punk di Como, riscoprendo così quanto sia più bello e utile al mondo divertirsi in questo modo e cercare di spargere attorno a sé spirito ed energia, invece di passare il tempo a cercar di convincere gli altri che le proprie idee sono migliori.

I Potage hanno attraversato quattro decenni senza mai prendersi troppo sul serio e riuscendo a non farsi imprigionare nelle tradizionali modalità di esistenza di una rock band, registrando comunque canzoni su tutti i supporti, esibendosi dal vivo in innumerevoli e spesso strampalate occasioni, assurgendo a un ruolo quasi mitico di capostipite per le band delle scene punk successive.

Di tutte queste cose cercherà di raccontare Sench tra una canzone e l’altra, pizzicando come sempre le corde di un basso accompagnato alla chitarra dal maestro Tommi Campanella.

ostello bello sench

GLI ALTRI APPUNTAMENTI ALL’OSTELLO BELLO

Questa sera, 25 luglio, tre bravissime ragazze canturine che si stanno facendo conoscere come 404 Not Found proponendo una loro via tra pop, folk e blues suonando pezzi scritti da loro, ma anche interpretando cover di artisti famosi in armonia con il loro stile stile.

Venerdì 26 una sapida selezione sonora di classici e rarità della giungla con Rudies on Bairro

Domenica 28 l’arpa africana di Ivan Taffelli. Da anni studia ritmiche percussive tradizionali e le tramanda durante corsi di musica o concerti di piazza. Recentemente avvicinatosi alle dolci melodie degli strumenti a corda d’accompagnamento, porta in Ostello un rilassante concerto pre-aperitivo. Un’esperienza immersiva, al buio, durante la quale a cullare i sensi saranno unicamente arrangiamenti di brani meditativi
suonati su arpa africana, la Kora.

Più informazioni su