Quantcast

E se la Luna appartenesse a un pescatore sardo? All’UCI Cinemas il film “L’uomo che comprò la Luna”

Più informazioni su

Per celebrare i 50 anni dal primo allunaggio, UCI Cinemas e Indigo Film organizzano per il 17 luglio una proiezione speciale del film L’uomo che comprò la Luna, diretto da Paolo Zucca con Jacopo Cullin, Francesco Pannofino, Benito Urgu e Stefano Fresi. Un modo per ricordare in maniera non convenzionale – e anche poetica – un accadimento storico di portata mondiale. L’appuntamento con la Luna è alle 20.30 al multisala UCI di Montano Lucino.

“In tutto il mondo si preparano le celebrazioni del cinquantenario dello sbarco sulla Luna per il 20 Luglio. Noi invece celebriamo tre giorni prima, con un allunaggio straordinario in tutte le sale del circuito UCI. Siamo sempre tre passi avanti, anche rispetto ad Armstrong!” dichiara il regista, Paolo Zucca.

50 anni fa Neil Armstrong fu il primo uomo a mettere piede sul suolo lunare, forse la dimostrazione più alta della curiosità umana. Nonostante da allora i segreti del nostro satellite siano sempre meno, la Luna non ha mai smesso di incantarci. Ma di chi è la Luna? Si può comprare, regalare, possedere?

Nel film una coppia di agenti segreti italiani riceve una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis. A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la luna? E perché?

 

Più informazioni su