Quantcast

Rogo di rifiuti a Cucciago e fuggi-fuggi dal negozio di Montano: scattano le indagini foto

Due episodi di ieri sui quali si cerca di fare chiarezza. Una trentina di persone con problemi respiratori al Max Factory: usato spray irritante ?

Un fumo denso, decine di sacchi di rifiuti in fiamme. In via stazione a Cucciago è il momento della conta dei danni dopo il rogo – spento ieri sera dal pompieri con ben tre squadre impegnate dal comando provinciale – che si è sprigionato per cause da accertare. Area messa in sicurezza, non ci sarebbero problemi ambientali di alcun tipo dovuti alla combustione. Si cerca di capire come ha potuto svilupparsi questo rogo alla ditta Sirchi di via stazione.

 

E si cerca di capire anche cosa ha provocato il fuggi-fuggi generale di ieri pomeriggio (qui sotto la nostra presa diretta) al negozio Max Factory di via Leopardi a Montano Lucino: una trentina di persone che, in contemporanea, hanno avuto problemi respiratori legati all’inalazione di qualche sostanza che si è sprigionata nell’aria. Ipotesi più probabile uno spray al peperoncino da parte di qualcuno anche se finora non ci sono stati riscontri diretti.

In posto anche i carabinieri ed i pompieri. Il personale 118 non ha ricoverato nessuno in ospedale: per tutti è stato sufficiente uscire dal negozio e respirare per superare il momento difficile.