Di Canzo il ragazzo travolto dall’amico questa notte: tutto il paese è sotto choc foto

Lorenzo Roncari, 18 anni, abitava in via Volta con papà e sorella. Restano da chiarire alcuni aspetti: forse era in mezzo alla strada per un gioco.

Ha 18 anni, è di Canzo, un passato da giocatore di Rugby al Lecco. Ecco chi è il ragazzo morto la notte scorsa – in un drammatico quanto ancora misterioso incidente – avvenuto a Longone al Segrino sulla strada che costeggia il lago. Investito ed ucciso dall’auto di un amico con il quale fino a poco prima aveva trascorso una serata di festa. Cosa è accaduto resta un giallo sul quale i carabinieri ci stanno lavorando. Non ancora ben chiara la dinamica dello scontro costato la vita a Lorenzo Roncari, di Canzo, 18 anni.

 

Erano da poco passate le 3, Lorenzo camminava lungo la Provinciale: poi si sarebbe portato in mezzo alla strada, forse per fermare l’auto che stava arrivando. A bordo c’erano i suoi amici, ma il conducente non lo avrebbe visto, investendolo. Forse era solo un gioco, ipotesi. Gioco finito in tragedia. Le sue condizioni sono apparse gravissime fin da subito Immediata la chiamata ai soccorsi: sul posto si sono portati un’ambulanza e l’automedica mentre da Como si è alzato in volo l’elicottero del 118, atterrato poco distante dal luogo del sinistro. Lorenzo è morto appena arrivato in ospedale. L’amico, sotto choc, indagato per omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza: tasso alcolico superiore al consentito per lui.

 

Lorenzo abitava a Canzo, in via Volta, insieme al papà Aldo, fisioterapista, e alla sorella Maddalena, di qualche anno più grande. La mamma Giuliana, invece, vive in un altro paese. Choc, dolore e sgomento a Canzo dove per tutto il giorno alla famiglia sono arrivate decine di testimonianze di affetto. Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dalla società Rugby Lecco dove la famiglia Roncari è molto conosciuta: Lorenzo stesso aveva giocato nell’U14 per un paio di anni, così come la sorella Maddalena. Il papà, Aldo, invece, aveva lavorato nella società come fisioterapista.

 

Ecco il testo del post del Rugby Lecco sulla sua pagina Facebook

 

Tutta la Rugby Lecco Family è vicina alla famiglia Roncari per la tragica scomparsa del giovane Lorenzo. Lorenzo aveva militato, fino a pochi anni fa, nelle nostre giovanili, sua sorella Maddalena e’ stata una Lady e papà Aldo aveva dato il suo contributo come fisioterapia. Un forte abbraccio a tutti, è una grande tragedia”.

 

 

(Foto di Lorenzo dalla sua pagina di Instagram)