Quantcast

La calciatrice annegata nel lago: stroncata da un malore dopo il tuffo dalla barca foto

L'esame fatto dal medico legale su incarico della Procura: una congestione fatale alla ragazza. Via libera per il rimpatrio della salma.

Un malore improvviso appena entrata in acqua, una probabile congestione fatta appena si è tuffata dalla barca sulla quale era con una amica. Secondo il medico legale incaricato dalla Procura di Como Florijana Ismaili, la 24enne calciatrice svizzera dello Young Boys e della nazionale rossocrociata di calcio femminile, è stata stroncata da questo problema. Un malore dopo il tuffo nel caldo pomeriggio di sabato davanti a Musso.

Il medico legale incaricato dal Pm avrebbe rinvenuto tracce di cibo nello stomaco dell’atleta, circostanza che rende credibile l’ipotesi della congestione. Oggi la Procura di Como ha già rilasciato il nulla osta per l’espatrio della salma e per il suo funerale. Costernazione e lutto per il club svizzero (di Berna) dove la ragazza giocava.