Elicottero e cani antidroga per “ripulire” il parco del Lura:”Non è ancora finita” foto

Bilancio dell'attività svolta in questo fine settimana. Tanti uomini impegnati, il sottosegretario Molteni:"Aree da restituire ai residenti, lo faremo".

Un primo blitz annunciato proprio dal sottosegretario Nicola Molteni dopo la visita (esattamente una settimana fa) nella nostra redazione: è quello che si è concluso nelle scorse ore nella zona del Parco del Lura in particolare località Monte Sinai/Baragiola tra i comuni di Olgiate, Lurate Caccivio ed Oltrona. Oltre 60 uomini impegnati di varie forze di polizia, poi unità cinofila, un elicottero, tanti mezzi di polizia, carabinieri e Finanza.

 

Smantellati tutti i bivacchi utilizzati dai pusher per aspettare i clienti nel bosco, rimossi altri punti di ritrovo in questa zona splendida del territorio, finita di recente in mano agli spacciatori. Sono i risultati, ufficializzati anche dal Ministero e dallo stesso sottosegretario Molteni, del primo blitz in zona. Ma non è finita qui. Ora altri controlli e nuove verifiche. Il sottosegretario del Ministero assicura che l’attenzione in questa zona resta alta:”Consolidare i risultati positivi ottenuti – spiega – e restituire questa zona ai cittadini che ce lo hanno chiesto: lo faremo”.