Quantcast

Rosa ed Olindo, la battaglia non si ferma: altro ricorso alla Corte di Cassazione foto

I legali dei coniugi erbesi sollecitano accertamenti mirati su alcuni reperti mai analizzati."Possono essere trovati profili genetici nuovi" spiegano.

Battaglia legale senza fine per Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi erbesi condannati in via definitiva all’ergastolo per la strage di Erba dell’11 dicembre 2006. I difensori della coppia hanno presentato un nuovo ricorso in Cassazione per chiedere la possibilità di analizzare alcuni reperti, mai esaminati, trovati in via Diaz nell’appartamento teatro del massacro. Gli avvocati dei coniugi, Fabio Schembri e Luisa Bordeaux, chiedono che siano fatti accertamenti su campioni biologici dai quali, a loro giudizio, potrebbero essere tratti “profili genetici non rilevati durante le indagini”

olindo romano intervista esclusiva a le iene carcere di opera

 

Nel nuovo ricorso presentato i legali chiedono anche l’accesso ai server in cui sono depositati i file delle intercettazioni. Udienza fissata per il 12 settembre. L’obiettivo finale dei legali resta l’ipotesi di presentare una richiesta di revisione del processo. Nei mesi scorsi è tornato in Italia anche Azouz Marzouk che, con un nuovo legale, si dice certo di poter chiedere la revisione del processo per i due. Azouz in questi giorni si trova con la famiglia a Lecco.

 

azouz marzouk in italia arrivo aereoporto coin la moglie