Felleca e Corda alla stretta finale: la nuova sfida è con il Rieti in serie C foto

L'imprenditore sardo e l'ex Dt azzurro sarebbero vicinissimi all'accordo. Avrebbero pieni poteri.

Da Como a Rieti. La nuova sfida parte da qui. Ormai sembra fatta, l’accordo dovrebbe essere ratificato a breve. La squadra amarantoceleste, infatti, sarà acquisita dalla cordata guidata da Roberto Felleca e Ninni Corda, entrambi autori del ritorno in C del Como e decisi a ripartire, il primo nelle vesti di proprietario e il secondo da direttore tecnico. Con loro potrebbe esserci anche Massimo Nicastro, che a Como era presidente, imprenditore con interessi negli States. Ora il Como è in C e loro hanno lasciato, presentando un’offerta che, a quanto pare, piace a Curci per l’acquisizione del Rieti. Curci, in queste settimane, è stato, incluso un gruppo “presentato” dall’ormai ex direttore delle giovanili Gianfranco Mancini.

Roberto felleca como felice per promozione del como immagini stadio simigaglia

QUOTE – La svolta sembra esserci proprio oggi: molti hanno segnalato in queste ore la presenza di Roberto Felleca a Rieti. Cosa significa? Che Curci è quasi pronto a cedere e il manager sardo a comprare. Ore di passaggio, di conoscenza e contatto, con la nuova cordata a Rieti per capirne di più su ambiente, impianti, società in genere ma anche città. Sulla mole di quote che verrà ceduta non c’è ancora ufficialità. Indiscrezioni indicano che Curci rimarrà attorno al 20%: sarebbe, così, una figura di garanzia a una percentuale che gli consentirebbe di continuare a coltivare la sua passione e il suo amore per l’amarantoceleste.

 

Per Felleca e Corda ci sarebbero pieni poteri ed il compito di riportare la squadra in alto. Cosa che hanno fatto anche a Como in questa stagione pur con diverse incomprensioni iniziali con i tifosi.