Il ministro Bussetti e lo studente annegato:”Da padre immagino il dolore…” foto

Aveva 15 anni, abitava a Gironico con i genitori. In lutto anche la sua società calcistica.

Il giorno dopo la tragedia. Restano choc e sbigottimento, dolore e incredulità. I sentimenti dei compagni di classe del Cfp di Monte Olimpino – dove Maxwell Osei andava a scuola e dove ora c’è – o meglio, ci sarà alla ripresa dell’anno scolastico – un banco vuoto. Perchè Maxwell, 15 anni appena, originario del Ghana, non ce l’ha fatta a salvarsi dal lago ieri dopo mezzogiorno. Lui si è tuffato con alcuni amici per festeggiare la fine della scuola. Doveva essere una giornata di festa ed allegria, è diventato un dramma per tutti.

Maxwell non è riemerso dal lago: forse un malore, forse l’inesperienza con l’acqua. E’ rimasto sotto per diversi minuti prima che i sommozzatori lo recuperassero e tirassero a riva. Ma era troppo tardi. I medici hanno cercato in ogni modo di salvarlo. Non ci sono riusciti. Choc senza fine al Cfp, ma anche al Gs Villaguardia dove il ragazzo giocava a calcio. Tragedia che ha colpito tutti.

 

 

Lui, 15 anni appena, abitava a Gironico con la famiglia. “Stringo con commozione, in un abbraccio, la famiglia, i compagni di classe, gli insegnanti, la comunità della scuola del ragazzo che questa mattina si è tuffato nel lago di Como per festeggiare la fine dell’anno scolastico e, purtroppo, non è riemerso. È stato soccorso, ma non ce l’ha fatta. Aveva solo quindici anni. Da padre non oso immaginare il dolore. ha scritto su Facebook il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti. Anche lui colpito da questa immensa tragedia.