Quantcast

Ecco i bandi sui quali la Procura vuole vederci chiaro: tanti documenti da esaminare foto

Quelli per i lidi di Villa Olmo e viale Geno, ma anche per la sede di viale Geno. Ieri il blitz in COmune.

I bandi recentemente indetti dal comune di Como. Quelli per la concessione dei lidi e dei ristoranti di Villa Olmo e di viale Geno, ma anche quello per la sede in viale Geno, storica sede della Comonuoto. Sarebbero questi i documenti acquisiti ieri dalla Finanza durante la visita in comune a Como per esaminare la regolarità delle procedure seguite con ipotesi di reato di turbativa d’asta. Una indagine ancora in fase preliminare ed al momento senza indagati. L’acquisizione di ieri – nel settore Patrimonio del Comune – è propedeutica ad ulteriori accertamenti tecnico-amministrativi da parte della Procura e del Pm Pasquale Addesso. Finora, però, non si hanno ulteriori elementi se non che in Tribunale a Como il lavoro degli inquirenti è già iniziato e proseguirà anche per i prossimi giorni.

 

Gli inquirenti vogliono verificare ora la corretta gestione della gara e in particolare accertare eventuali problematiche legate alla partecipazione ai bandi di società sulla carta diverse ma che farebbero riferimento ad un’unica società.